Benvenuto, Visitatore. Prego Connettiti
  News:
  HomeHelpCercaLogin
 
SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video (Letto 29465 volte)
berto
YaBB Newbies
*
Offline

W questo FORUM!!!

Messaggi: 6
Bergamo
Sesso: male
SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
18.09.2007 alle 11:17:37
 
Salve a tutti.
Ho provato ad utilizzare lo strumento "cerca" di questo (bellissimo) forum perchè necessito di un vademecum relativo alla scuola dell'arco (staccato, chi era costui?) ma non ne sono venuto a capo.
La colpa è mia, visto che sicuramente la questione sarà già stata sviscerata ampiamente in queste pagine, ma chiedo cortesemente a tutti voi se cortesemente potete darmi una mano: dove posso trovare quattro righe che mi aiutino a capire la differenza tra un tenuto ed uno staccato?

Grazie mille.
Alberto.
Vai all’inizio pagina
 
« Ultima Modifica: 20.09.2007 alle 11:51:42 da vitoliuzzi »  
WWW   IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #1 - 18.09.2007 alle 15:59:18
 
COLPI d' ARCO

Caro Alberto,
potresti vedere qui

http://www.violinonline.com/bowstrokes.htm

o potresti chiedere sul miglior Forum di Contrabbasso CLASSICO che è quello della NbbRecords. Qui troverai risposte autorevoli e competenti.

Attento solo ad una cosa. Nel mondo del Colpo d' Arco esistono diverse classificazioni in merito e differenti terminologie per indicare magari la stessa cosa, od anche cose differenti. Certo non è il caso di quello che tu definisci "tenuto" che per me potrebbe essere anche un "alla corda" ed uno staccato.

Un saluto

Vito
Vai all’inizio pagina
 
« Ultima Modifica: 20.09.2007 alle 12:18:42 da vitoliuzzi »  
  IP Loggato
berto
YaBB Newbies
*
Offline

W questo FORUM!!!

Messaggi: 6
Bergamo
Sesso: male
Re: Scuola dell'arco
Risposta #2 - 18.09.2007 alle 16:01:40
 
Grazie mille, vado subito a vedere i link che mi hai consigliato.

A.
Vai all’inizio pagina
 
 
WWW   IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #3 - 19.09.2007 alle 00:27:07
 
berto ha scritto il 18.09.2007 alle 16:01:40:
Grazie mille, vado subito a vedere i link che mi hai consigliato.

A.


Prima che concluda la mia esperienza sarebbe bello Roberto (e mi pare di averlo già indicato) se qualcuno (tipo la nostra esperta Paola o chiunque si voglia prodigare in tale studio ... PERCHE' NON FARE UN ARTICOLO SU XBASS.org, non sarebbe male! descrivere i vari Colpi d' Arco. Io non ci ho mai capito niente ... vado ad effetto  Occhiolino!.

Però spiegare anche in breve i principali colpi d' arco non sarebbe male, magari comparandoli o estendendone lo studio con le altre principali Nazioni europee o mondiali. Non vi fidate delle Garzantine che a volte dicono delle vere fesserie.

Tipo:
Arco in giù
Arco in sù
Alla Corda
Staccato
Dètachè (grand, petit, secco, elastique, prononcè, legato detachè ... secondo la terminologia di Trumpf)
Legato
Portato
Martellato
Spiccato(Orizzontale e Verticale ... sempre secondo Trumpf)
Sautillè o Saltato
Ricochet
Jetè
Balzato (è simile a qualcuno dei precedenti?? ...mah)
Saltellato (idem)
Picchettato
Loure (sicuramente è un Portato)
Accentato
Legato
Staccato alla Torinese (sarà uno Staccatissimo o cosa mai? Il maestro Benzi dovrà spiegarne la corretta esecuzione Smilie)

.... e poi tutto ciò che è definito "volante", cioè che "vola" (non so come) ... da non confondere con lo "sterzo" della macchina  imbarazzato!

Insomma attendo anche con ansia che la nostra Paola (abile ricercatrice in Internet) mi trovi un sito in Italiano ove vengano spiegati tali colpi d' arco, o magari un libro od altro.

Concludo: spesso è facile trovare descrizioni di "strokes" che riguardano magari il violino, meno spesso il violoncello. Ma a mio parere credo che per il contrabbasso, specie se suonato "in piedi", il colpo d' arco, anche se di poco, potrebbe differire meccanicamente in maniera leggermente diversa.
Se il violino, per esempio, in termini di Fisica costituisce un "vincolo" alla forza di gravità, per il contrabbasso le cose stanno diversamente: niente vincoli ... ecco perchè la presa di quei furbastri dei Tedeschi (che ad onor' del vero alcuni di quei colpi d' arco con la loro presa se li possono sono sognare!!!).
Infine ... mi sono dimenticato quello che dovevo dire indeciso

Spero che qualche esperto di Xbass.org possa fare qualche ricerca in merito o magari, se sicuramente nelle proprie conoscenze, indagare e spiegarci l' esecuzione di questi colpi d' arco. Ueeèèè ... è solo una proposta giornalistica! Non mi menate anche per questo  pianto

vl

Sicuramente avrò dimenticato qualcosa o avrò indicato cose inesistenti, ma se qualcuno
Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
berto
YaBB Newbies
*
Offline

W questo FORUM!!!

Messaggi: 6
Bergamo
Sesso: male
Re: Scuola dell'arco
Risposta #4 - 19.09.2007 alle 09:57:14
 
L'idea è ottima. Vediamo gli eventuali sviluppi.
Vai all’inizio pagina
 
 
WWW   IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #5 - 19.09.2007 alle 13:15:33
 
berto ha scritto il 19.09.2007 alle 09:57:14:
L'idea è ottima. Vediamo gli eventuali sviluppi.


Caro Berto,
credo che non se ne farà niente. Sai quando faccio "provocazioni "(positive e non cattive) di questo genere, è difficile che qualcuno si appassioni. Ad esempio è difficile che un Grande si metta a spiegare le varie differenze fra questi colpi d' arco o analizzarne le differenze, similitudini e così via. Si dovrebbero studiare a Conservatorio ... si dovrebbero!
Però sarebbe una bella cosa fare uno studio di tipo "collettivo", ognuno con le sue ricerche o con quello che conosce, visto che credo che realmente non vi sia un sito italiano che descriva nei particolari questo tema (attendo una smentita dall' incredibile Pabbass).

Per esempio tu chiedi la differenza fra un Tenuto o Alla Corda ed un Staccato.

Tenuto: in questo colpo d' arco che credo possa chiamarsi anche "Alla Corda" solitamente la velocità dell' arco è costante, magari utilizzando tutti i crini da tallone a punta. Nel cambio dall' arcata in giù a quella in sù si deve cercare di far sentire, anzi non far sentire questa inversione. Non è detto che questo colpo d' arco debba andare necessariamente dal tallone alla punta. Si può arrivare anche a metà arco, per esempio. L' importante è la costanza e continuità del suono, che potrà andare dal pp al ff.

Staccato: in questo caso di solito vi è un puntino sulle note. Ma attenzione a questo puntino. Su figurazioni ritmiche particolari può indicare colpi d' arco diversi. Nel caso più semplice poni il puntino su di una semiminima. In questo caso, senza cambiare pressione del' arco sulla corda o la sua velocità, le note devono risultare chiaramente separate, come se ci fosse un "impercettibile" stop della conduzione dell' arco fra l' arcata in giù e quella in su. Nel tenuto l' effetto sonoro sarà: Taaaaa..... Nello Staccato: Ta - Ta - Ta -Ta .... . Basterà mettere una legatura su quattro semiminime con puntino ed avremo un altro colpo d' arco: il Portato. Giusto per farti capire come le cose possono cambiare con grande facilità.

Ora la cosa bella sarebbe che qualcuno magari criticasse o puntualizzasse queste mie estemporanee definizioni. E così dovremmo andare avanti. Ma io da solo non ce la faccio o non lo voglio fare.

Bye

Viot




Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #6 - 19.09.2007 alle 16:26:07
 
COLPI D'ARCO
COLPI D'ARCO ALLA CORDA


DETACHE'

Termine francese che significa staccato, normalmente indica un colpo d'arco sciolto cioè con una arcata ogni nota, eseguito alla corda cioè senza staccare l'arco da essa, e nel passare da un'arcata ad un'altra non vi sia la minima separazione o il minimo vuoto tra i suoni . Si trovano anche altre interpretazioni dato che il termine indicando lo staccato ha svariate  sfumature.

STACCATO (staccato corto)

Questo colpo d'arco si esegue alla corda arrestando l'arco prima di ogni cambiamento di arcata, a differenza del successivo martellato l'attacco dell'arco deve essere meno forte e avere minore pressione. A seconda della velocità del pezzo questo colpo d'arco può essere eseguito con tutto l'arco, non più lento di 60 M.M. circa per nota, o con porzioni di esso.

Sfumature di staccato:

Attacco incisivo e suono non sostenuto

Dopo aver messo pressione all'arco  tirarlo togliendo immediatamente  pressione, in questo caso si avrà un attacco del suono incisivo immediato e non sostenuto.

Attacco incisivo e suono sostenuto

Dopo aver messo pressione all'arco tirarlo non togliendo pressione, in questo caso si avrà un attacco del suono incisivo immediato e sostenuto, l'arrestare l'arco mantenendone la pressione produce un suono non molto elegante.  

Non dando pressione all'arco non si ha un attacco incisivo e si produce uno staccato morbido.




PICCOLO STACCATO

Se definisce piccolo staccato uno staccato veloce verso la metà dell'arco eseguito con movimento di polso.


PORTATO (staccato lungo)

Si indica con un trattino _ sopra la nota.
A differenza dello staccato l'arco non si arresta prima del cambiamento dell'arcata, ogni nota risulta leggermente accentata da leggere flessioni dell'arco. A seconda della velocità del pezzo questo colpo d'arco può essere eseguito con tutto l'arco, non più lento di 60 M.M. circa per nota, o con porzioni di esso.
A seconda della velocità del pezzo questo colpo d'arco può essere eseguito con tutto l'arco o con porzioni di esso.


MARTELLATO
Questa arcata dà un accento vivo all'inizio di ogni nota. L'arco deve mordere la corda prima di iniziare l'arcata premendo sulla stessa e successivamente abbandonando la pressione dopo la sua esecuzione ed arrestando l'arco sulla corda. Si esegue con una flessione delle dita e del polso.
A seconda della velocità del pezzo questo colpo d'arco può essere eseguito con tutto l'arco o con porzioni di esso.
fr. martelé ingl. 'hammered' notes. Si indica con un punto sopra la nota o con un cuneo o con una forcella orizzontale. La sua velocità non supera quattro semicrome, in un movimento da 60 M.M circa.

Philharmonia Orchestra - The Sound Exchange: Home Page
The accents might have staccato dots too, since this is really an extension of staccato playing, producing a very heavy sound.


LEGATO
L'esecuzione di due o più note in un'unica arcata senza interruzione e flessione, accento, di suono produce il suono legato, l'arco non deve subire nessuna variazione, come se eseguisse una nota unica al posto di due. Nell'eseguire due note legate su corde diverse, al fine di ottenere un buon legato, l'arco deve essere tenuto inclinato verso la corda su cui si deve eseguire la nota legata al fine di eseguire il cambiamento di corda senza interruzione di suono e con il massimo legato.


PICCHETTATO

Il picchettato è formato da una serie di suoni staccati veloci nella stessa arcata. Viene indicato con un punto sopra le note legate od anche un cuneo quando se ne richiede un'esecuzione accentuata.

PICCHETTATO LISCIO

Il picchettato può essere anche liscio, semplice, senza fare pressione sull'arco ad ogni attacco, si indica con un puntino sopra le note legate. Questo colpo d'arco si esegue su tutto l'arco a tempo moderato.


PICCHETTATO PORTATO (ondulato)

Si esegue facendo una leggera pressione ogni nota senza staccarla, si indica con un trattino sopra le note legate. Questo colpo d'arco si esegue su tutto l'arco a tempo moderato.

Dal sito del quartetto italiano
Quartetto Italiano - Incontro...
Un caso poi che cito spesso é quello del «portato», indicazione musicale che è graficamente rappresentata da due punti sulle note, con una legatura sopra. I violinisti scambiano spesso questa indicazione con un colpo d'arco detto «picchettato», tipico di Paganini e di Wieniawski, virtuosistico, che non ha niente a che fare con il «portato». Il «portato» è espressivo, simile al legato, mentre il «picchettato» è una serie di veloci note staccate nella stessa arcata. Il Quartetto op.59 n.3 di Beethoven, dopo l'Andante introduttivo, inizia con una cadenza del violino indicata «portato», che molti erroneamente eseguono «picchettato». Si desidererebbe insomma più attenzione alle esigenze musicali che alla convenienza strumentalistica.
(Paolo Borciani)




PICCHETTATO MARTELLATO

Nel picchettato martellato ogni nota viene eseguita martellata, si indica con un punto sopra la nota o con un cuneo o con una forcella orizzontale  sopra le note legate. Questo colpo d'arco si esegue su tutto l'arco a tempo anche veloce. La porzione di arco usata è in relazione al valore della nota come avviene nel martellato.

continua....
Vai all’inizio pagina
 
« Ultima Modifica: 20.09.2007 alle 09:56:37 da vitoliuzzi »  
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #7 - 19.09.2007 alle 16:27:13
 
continua...

COLPI D'ARCO GETTATI E SALTATI


SPICCATO (Colpo d'arco gettato)

L'arco viene alternativamente gettato e alzato dalla corda, se il tempo è veloce viene eseguito col polso e con le dita, se moderato vengono coinvolti braccio e avambraccio. Prima di eseguire la nota si fa una leggera pressione dell'arco sulla corda ed appena eseguita la nota si alza l'arco dalla corda; a differenza del saltellato in questo colpo l'arco non rimbalza autonomamente ma viene sollevato anche tramite il mignolo della mano destra.

Nell'esecuzione di questo colpo d'arco viene usata una minima quantità d'arco preferibilmente verso la metà, 3/8 e 4/8 sulle corde di maggiore spessore, 5/8, 6/8. Si esegue con movimento delle dita e del polso e se il tempo è moderato anche con il braccio e l'avambraccio. Nell'avvicinarsi alla punta si ha difficoltà a sollevare l'arco ed al tallone l'effetto è molto pesante.

Oltre una certa velocità si trasforma in un colpo d'arco saltato.


SALTELLATO (Balzato, Sautille)

Philharmonia Orchestra - The Sound Exchange: Home Page
The most commonly used type of bouncing stroke is Sautee, which is the same word as sautee-ing in cooking, when you let the food jump in the pan, like the bow is allowed to jump, not made to jump. IN the film above you can see the fingers of David's right hand (bow) are very relaxed.

A differenza dei colpi d'arco gettati il balzato o saltellato si ottiene lasciando rimbalzare l'arco [size=18]naturalmente sulla corda[/size=16], in questo colpo d'arco braccio e avambraccio rimangono passivi ed il naturale rimbalzo dell'arco è assecondato da un leggero movimento di polso.

Nell'esecuzione di questo colpo d'arco viene usata una minima quantità d'arco preferibilmente verso la metà, 3/8 e 4/8 sulle corde di maggiore spessore, 5/8, 6/8. Nell'avvicinarsi alla punta e ad tallone l'arco salta rispettivamente troppo o troppo poco.


RICOCHET (Rimbalzato), Gettato

Dal francese, letteralmente rimbalzo, indica l'esecuzione rimbalzata di diverse note in un'arcata, preferibilmente in giù, alcune volte indicato con più punti sulla nota. Con ricochet viene alcune volte indicato il saltellato. Questo colpo d'arco si esegue gettando l'arco sulle corde e successivamente lasciare l'arco libero di saltare come nel saltellato, per cui viene anche denominato Gettato.

PICCHETTATO SPICCATO (volante)

Questo colpo d'arco è uno spiccato nella stessa arcata, viene denominato anche picchettato volante quando eseguito in su. Come per lo spiccato si esegue più facilmente verso la metà dell'arco: 3/8-4/8-5/8-6/8, oltre una certa velocità si trasforma in un colpo d'arco saltato.

PICCHETTATO SALTELLATO
Come per il saltellato si esegue più facilmente verso la metà dell'arco: 3/8-4/8-5/8-6/8. Viene chiamato anche balzato

L'ACCENTO
L'accento si indica con il simbolo > sopra la nota, si ottiene dando maggior velocità e/o maggior pressione all'arco.

Normalmente un accento dolce e espressivo si ottiene con una maggior velocità dell'arco, mentre l'accento nello sforzato sf si ottiene con una maggior pressione dell'arco e e nello sff con la caduta dell'arco sulla corda.


n.b.: fonte Internet
Vai all’inizio pagina
 
« Ultima Modifica: 20.09.2007 alle 09:57:28 da vitoliuzzi »  
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #8 - 19.09.2007 alle 17:13:25
 
Mi sembra che quanto sopra riportato sia la parte dedicata ai colpi d' arco "violinistici" più corposa presente in Internet ed in Italiano. Osservo: 1)si tratta di descrizioni legate al violino (forse violoncello) ma che almeno forniscono un' idea sommaria di che tipo di colpo d' arco si tratta e di come andrebbe eseguito; 2)la "questione terminologica" in realtà è quella che potrebbe creare più problemi, magari si parla della stessa cosa ma con parole diverse. 3)E' probabile che alcuni colpi d' arco già molto virtuosistici per violino o violoncello, siano per il contrabbasso difficilmente realizzabili, ma non impossibili. Non tanto per peso o postura, quanto per il fatto che siamo costretti a rincorrere le note sopra una tastiera che troppo spesso ci conduce a "spezzarla" dovendo utilizzare il capotasto, e pertanto il discorso tecnico assume una rilevanza ancora più complessa.
Insomma, e prendo spunto da quanto scritto dalla dott.essa Mattei nel suo libro (che consiglio vivamente di acquistare), se come sembra dagli studi effettuati è emerso che erano gli stessi docenti di conservatorio a scrivere metodi o appunti per i loro allievi, è probabile che "manipolassero" la terminologia di alcuni colpi d' arco rendendola più consona e vicina a quello che era la propria conoscenza, magari tramandata anche oralmente dal proprio insegnante.

E' palese come sui colpi d' arco più comuni ed utilizzati non vi siano grandi diatribe (almeno cosi dovrebbe essere, se teniamo in considerazione che la sola "presa" dell' arco è una problematica presente in ogni contesto). Dico questo poichè a volte quando ci si reca ad un concorso ma, meglio, ad un corso di perfezionamento, o i discenti non conoscono proprio quel tipo di colpo d' arco o magari lo confondono con un altro, scatenando le ire di certi docenti! Sovente mi sovviene la differenza fra il nostro "balzato" e "saltellato" (o saltato): non sempre è chiara la differenza e le definizioni quasi sempre non concordano.

Vabbèèè... magari uno dei Grandi italiani potrebbe scrivere un libro, che credo avrebbe grande successo, ove si spiega con esercizi propedeutici la differenza fra i principali colpi d' arco contrabbassistici e le tecniche esecutive. Almeno, come capita per gli altri strumenti del quartetto, avremmo dei punti di riferimento di un certo spessore. Purtroppo Billè nel suo II Corso (il mio video è già su YouTube ed eseguo TUTTI i colpi d' arco ivi indicati senza saperne il nome  Arrabbiato) ha svolto un lavoro di buon livello con i suoi tremila colpi d' arco, solo che l' allievo non ne conosce la nomenclatura visto che non è riportata. Mi piacerebbe chiedere alla preparatissima dott.essa Mattei il perchè, secondo il suo punto di vista, di una carenza formale magari a quei tempi poco rilevante. Ma forse la cosa è più complessa di quanto si pensi o meno importante se la "traditio" orale aveva ancora una forte presa sui discenti ed i docenti si limitavano ad indicarne nome, differenze e modalità esecutive direttamente a lezione. Cosa che oggi forse si fa meno ? Boh .... non lo so!

Saluti

Vito

p.s.: mi è venuta in mente una cosa e ve la dico, nella speranza di avere qualche riscontro ... mi sembra di parlare da solo ... e forse è così labbra sigillate
Allora, se non ricordo male da qualche parte, forse una Garzantina, è detto che il BALZATO a differenza del SALTELLATO è MENO STACCATO. E tutto sommato mi sembra una cosa buona e giusta.
Nel SALTELLATO l' arco rimbalza abbastanza velocemente sulle corde ma rispetto al Balzato HA UN EFFETTO PIU' STACCATO. Sembra che i due termini possano essere anche essere scambiati fra loro e la cosa poco mi piace, personalmente. Interessante, almeno per me, sapere che che lo SPICCATO spesso si riferisce al SALTELLATO ... e la cosa non mi spaventa
.

p.p.s.: just incredible!
Vai all’inizio pagina
 
« Ultima Modifica: 20.09.2007 alle 10:30:38 da vitoliuzzi »  
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #9 - 20.09.2007 alle 10:57:04
 
Per curiosità vado anche in terra straniera ... ma alla fine non è che esce una gran confusione? Oh mamma mia! Spero di no, anche perchè uno può sempre chiedere al proprio insegnante o a chi è più esperto.

Fonte sempre internet.

Détaché - The term détaché simply means "separated" and it can be applied to any notes not linked by a slur. Stopping the bow on the string deadens the vibrations and thus creates a muted accent, elastic détaché which covered off-the-string strokes, and dragged détaché (détaché traîné) where smooth bow changes leave no audible gap between each note. Video Example of Detaché.
Martelé (French; Italian martellato) - literally "hammered," is a type of détaché stroke with a particularly strong attack. Video Example of Martelé.
Collé - "stuck," or "glued," is a stroke that begins from a heavily weighted bow resting motionless on the string. Ideally, the initial weight will be almost enough to cause an undesirable scratch sound. Video Example of Collé.
Spiccato - Technique that uses a semi-off-the-string bowing style to produce a light "bouncing" sound. Despite major misconceptions, violinists play this technique with a horizontal stroke; the "bouncing" motion is only due to the natural resistance of the violin string and light weight of the blow. Spiccato becomes easier in faster tempos, due to the smaller magnitude of the "bounce".
Legato - Of successive notes in performance, connected without any intervening silence of articulation. In practice, the connection or separation of notes is relative, and achieved through the presence or absence of emphasis, Accent and attack, as much as silences of articulation; degrees of connection and separation vary from legatissimo (representing the closest degree of connection), tenuto, portamento, legato, portato, non legato, mezzo-staccato, Staccato (the natural antonym of legato), to staccatissimo. Some of these terms have connotations going beyond simple degrees of connection or separation.
Sautillé (French; Italian saltando, German Springbogen, Spanish saltillo) - A bowstroke played rapidly in the middle of the bow, one bowstroke per note, so that the bow bounces very slightly off the string of its own accord. It is not indicated in any consistent manner: sometimes dots are placed above or below the notes, sometimes arrow-head strokes, and sometimes the stroke is simply left to the performer's discretion. spiccato and sautillé are sometimes used as synonyms, though spiccato tends to be applied to a broader range of off-the-string strokes. Video Example of Sautillé.
Jeté - Also known as "ricochet" bowing, this consists of "throwing" the bow on the string in the upper third of the bow on a down bow, so that it bounces and produces a series of rapid notes. Usually from two to six notes are sounded this way, but up to ten or eleven can be played.
Louré (French; Italian portato) - This bow stroke, used in slow tempo, separates slurred notes slightly to articulate them, without stopping the bow. It is used in passages of a cantabile character.
Arpeggio, arpeggiando, arpeggiato - A bouncing stroke, played on broken chords, so that each note of the arpeggio is played on a different string.
Tremolo - Chiefly used for orchestral playing, this consists of moving the bow back and forth in very short strokes extremely rapidly, not in measured rhythm.
Col legno - Occasionally the strings are struck with the stick of the bow ("with the wood.") This gives a muted percussive sound, and is most effective when employed by a full orchestral violin section. The eerie quality of a violin section playing col legno is exploited in some symphonic pieces, notably the "witches' dance" of the last movement of Berlioz' Symphonie Fantastique.
"Shuffle" - A repetitive pattern of slurs and accents, much used in some fiddling styles. Named shuffles include the Nashville shuffle, the Georgia shuffle, and the double shuffle, which is often considered to be a trick or showoff shuffle.
"Chopping" - A more modern percussive technique, in which the hair near the frog of the bow is struck against the strings with a quick scratching sound of indeterminate pitch. It is used by some jazz musicians, including the Turtle Island String Quartet, Darol Anger, and Rushad Eggleston.

[edit] Pizzicato
When a note is marked pizz. (abbreviation for pizzicato) in the written music, it is played by plucking the string with a finger of the right hand rather than by bowing. When the bow hand is occupied (or for virtuosic effect) the left hand can be used; this is indicated by a "+" (plus sign) in the music. In addition, some players have acquired the trick of playing fast pizzicato passages using two alternating fingers of the right hand.

A snap pizzicato, first specified by Béla Bartók, and often called a Bartók pizzicato, requires the player to pull the string away from the fingerboard so that when it is released it rebounds with force onto the fingerboard, yielding a sharp, percussive snapping sound. Examples can be found in Bartók's 44 Duos (No. 42, Arabian Song) and Solo Sonata for violin.

Viot

Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: Scuola dell'arco
Risposta #10 - 20.09.2007 alle 11:40:45
 
ALCUNI COLPI d' ARCO - VIDEO

1)DETACHE' LOWER

http://www.theviolinsite.com/video/detache_lower.html

1a)DETACHE' UPPER

http://www.theviolinsite.com/video/detache_upper.html

1b)DETACHE' bottom view

http://www.theviolinsite.com/video/detache_bottom.html

2)COLLE'

http://www.theviolinsite.com/video/colle_bottom.html

3)MARTELLE'

http://www.theviolinsite.com/video/martelle_upper.html
http://www.theviolinsite.com/video/martelle_lower.html
http://www.theviolinsite.com/video/martelle_bottom.html

4)STACCATO (qui sembra quasi un Picchettato già di difficilissima esecuzione)

http://www.theviolinsite.com/video/staccato.html

5)SAUTILLE'

http://www.theviolinsite.com/video/sautille.html
http://www.theviolinsite.com/video/sautille_bottom.html

6)RICOCHET

http://www.theviolinsite.com/video/ricochet.html

7)CHORDS

http://www.theviolinsite.com/video/chords_bottom.html

Viot

p.s.: credo che qualche insegnante esperto o cultore possa avere a che dire con l' esecuzione di questi colpi d' arco ma, secondo me, anche se eseguiti su di un violino, rispecchiano abbastanza bene il colpo d' arco in questione. Magari ne mancano alcuni e questo è un peccato da un punto di vista didattico.
Però, a pensarci bene ed in linea di massima, questi possono essere considerati i colpi d' arco base da cui magari derivano gli altri. In realtà non è proprio così ma accontentiamoci. Come si vede il discorso dei cc.dd. "sinonimi" si fa sempre più vivo e può creare un pò di confusione. Cosa ne pensate?
Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #11 - 20.09.2007 alle 12:16:43
 
http://www.sheilascorner.com/terms.shtml

Credo che la mia ricerca, su cui spero si possa aprire anche un certo dibattito, finisca qui con questa paginetta in Inglese che riporto ma che non consiglio di tenere in grandissima considerazione poichè potrebbe veramente confondere le idee. Ma visto che presenta dei termini non presenti nei precedenti post, ve la propongo ugualmente.

Spero che qualcuno voglia aggiungere qualche commento. Tutto sommato è stata una ricerca per me fruttuosa ed chiarificatrice. Spero possa servire anche a qualcuno di voi.

Saluti

Vito
Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
berto
YaBB Newbies
*
Offline

W questo FORUM!!!

Messaggi: 6
Bergamo
Sesso: male
Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #12 - 24.09.2007 alle 08:40:21
 
Che dire se non "troppa grazia"?!!?!?
Grazie mille per la ricerca. Ora scatta subito lo studio e l'analisi di quanto riportato e speriamo che qualcuno voglia davvero integrare (ammesso che ce ne sia veramente bisogno) e commentare.

A presto!
Alberto
Vai all’inizio pagina
 
 
WWW   IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #13 - 24.09.2007 alle 11:51:32
 
berto ha scritto il 24.09.2007 alle 08:40:21:
Che dire se non "troppa grazia"?!!?!?
Grazie mille per la ricerca. Ora scatta subito lo studio e l'analisi di quanto riportato e speriamo che qualcuno voglia davvero integrare (ammesso che ce ne sia veramente bisogno) e commentare.

A presto!
Alberto


Grazie Berto,
mi fa piacere che questa breve ricerca ti sia utile. E poi era ora di mettere insieme in un unico Topic tutti i colpi d' arco visto che non ne avevamo mai parlato. Sembrerà strano ma è così! Non è tanto per il fatto che tutti i contrabbassisti classici conoscano alla perfezione le varie tipologie e differenze fra i colpi d' arco. Anzi talvolta sembra proprio il contrario.

Sai Berto, poi c'è un altro grosso problema così sintetizzabile: a livello puramente didattico, come si eseguono materialmente i vari tipi di colpo d' arco? Ovvero, capire la meccanica del colpo d' arco non è cosa facile e qui, a mio avviso, non c'è uniformità (ma come potrebbe esserci?!!?) allorquando si deve spiegare come ottenere un certo effetto. E qui la diversità delle Scuole a livello d' impostazione la fa da padrona. Anche i Grandi Solisti Italiani sono caratterizzati dal fatto di avere prese dell' arco differenti, movimento del polso diversi, oppure il posizionamento delle dita sulla bacchetta, la distensione o meno del braccio e così via. Alla fine, però, quello che conterà sarà che l' effetto voluto e desiderato con l' arco venga realizzato nella maniera più prossima alla sua definizione. E' chiaro che vi sono delle regole di base da cui non si può trascendere. E molti si sentono portatori della pura ed autentica Veritas  indeciso. Berto, non credo che si potrà mai aprire (almeno qui da noi) un autentico e sano dibattito su questo tema che per certi versi affascina. Sicuramente in altri Forum di un certo rilievo ed importanza come quello del m.° Bocini ci sarebbero più possibilità. Nel nostro piccolo facciamo quello che si può !

Buono studio e saluti.

VL


Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
vitoliuzzi
Ex Utente




Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #14 - 06.10.2007 alle 09:28:57
 
Baseness
"Sono stanco di suonare davanti a gente che applaude per il motivo sbagliato" F.Z.

Scrivimi
martedì, settembre 25, 2007
 
Scuola dell'arco
Il forum di Musicherie "Il contrabbasso italiano" curato dal M.Vito Liuzzi è uno dei più frequentati del web. Per avere un'idea di come viene gestito il forum in questione (benissimo, a mio avviso), clicca qui e leggi un mio topic relativo alla fantomatica scuola dell'arco.
Etichette: contrabbasso



postato da Alberto  # martedì, settembre 25, 2007    


Link a questo post:
<$BlogBacklinkTitle$>  
<$BlogBacklinkSnippet$>
<$I18NPostedByBacklinkAuthor$> @ <$BlogBacklinkDateTime$>
Crea un link


Alberto,
ma sei tu che hai scritto queste parole nel tuo blog?
Perchè se è così ti ringrazio di cuore per così tanta gentilezza e nello stesso tempo credo che anche il nostro Administrator Mr. Antonio Bonacchi voglia fare lo stesso vista la pubblicità gratuita a Musicherie  Occhiolino

Un saluto

Vito
Vai all’inizio pagina
 
 
  IP Loggato
berto
YaBB Newbies
*
Offline

W questo FORUM!!!

Messaggi: 6
Bergamo
Sesso: male
Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #15 - 06.10.2007 alle 21:04:52
 
Certo che sono io! Mi sembrava il minimo visto la paginata di preziosissime informazioni che hai preparato! Grazie ancora!
Ciaoo!
A.
Vai all’inizio pagina
 
 
WWW   IP Loggato
Alessandro Capomassi
Senior Member
****
Offline



Messaggi: 281
Roma
Sesso: male
Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #16 - 11.12.2007 alle 11:51:59
 
Che ne pensate di questo video come "iniziazione" all'arco?

http://uk.youtube.com/watch?v=5XwzA_r9hhE&feature=related
Vai all’inizio pagina
 
 
WWW alessandro.capomassi   IP Loggato
Paz S.Cecilia
Full Member
***
Offline



Messaggi: 125

Sesso: male
Re: SCUOLA DELL' ARCO - COLPI d' ARCO - video
Risposta #17 - 18.12.2007 alle 20:55:57
 
se posso dare un consiglio... il billè 1° corso spiega tutto benissimo... accostato dal simandl !° corso sarà tutto chiaro... Grin Occhiolino
Vai all’inizio pagina
 
 

penzamm a salut!!!!
  IP Loggato

hosting by