Normal Topic Poesie per il contrabbasso? (Read 6290 times)
andrea_00
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 12
Joined: 20.07.2006
Poesie per il contrabbasso?
14.08.2006 at 15:42:26
Print Post Print Post  
Ne esistono? io una volta ne ho letta una, ed era davvero bella...ne conoscete alcune?
magari postate anche qualche link se non avete voglia di scriverle per intero...
grazie!!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
lory
Full Member
***
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 181
Joined: 04.03.2006
Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #1 - 16.08.2006 at 14:47:45
Print Post Print Post  
si anch'io ne sono al corrente , ma non so proprio dove si possano trovare . comunque c'è anche il romanzo di sunskied ( spero si scriva cosi ) . ciao
  
Back to top
 
IP Logged
 
gpto
Ex Member


Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #2 - 21.08.2006 at 14:13:21
Print Post Print Post  
su internat ho trovato questa...

Il contrabbassista in Place de Calvaire


Chino sul contrabbasso,

un abbraccio a testa bassa;

passano ragazze bellissime

camminando nella primavera:

quelle che non giran mai la testa

e quelle che rispondo al suo sorriso.

Fisso le macchie di luce e ombra

sul selciato rilucente di Montmartre

gli alberi ancora spogli di un inverno gia lontano

oggi col sole, piccole cose argentate

ti cadono davanti agli occhi abbacinati.

Nella puzza di fritto e di carne bruciata

zampillare dell’acqua ai bordi delle strade

un cane addormentato al sole,

nel vociare dentro e fuori dai bistrot

di disegnatori dall’occhio lungo

e turisti chiusi nella loro fretta;

in questa caligine assolata

nel gioco degli sguardi

Montmartre,

il pomeriggio si fa melodia.

Mi ricordo, lo vidi la prima volta

una giornata di pioggia leggera

che non smetteva mai,

gli feci una foto in bianco e nero

le lanterne gia accese

sotto la pergola nuda: Chez Plumeau.

Oggi,

seduto al nuovo sole col mio libro

Parigi là in basso

immersa nelle brume delle sue fantasie

le case che sfumano nei miei pensieri

nei riflessi di ciò che vidi

di ciò che lasciai passare,

la musica che scivola giù

le scale che scendono a perdifiato

verso la luce sfumata

della mia malinconia.




Paris, 17 marzo 2003

Fabiano Busdraghi

  
Back to top
 
IP Logged
 
Double
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 10
Joined: 16.03.2006
Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #3 - 21.08.2006 at 23:32:45
Print Post Print Post  
questa è quella del Billè

Severo, grave, pensoso, nella obesità del ventre solenne, dall'alto del grosso capo ricciuto, corazzato d'acciaio, osserva, sorveglia, soddisfatto della sua missione di misuratore, il gran papà dell'orchestra.

Egli è laggiù, il contrabbasso, in fondo all'orchestra, nero, tondo, un pò accigliato, vegliando sempre. Grave e paterno e a volte bonariamente sussurrante quasi in dolce consiglio oppure gorgogliante, rumoreggiante, ruggente in tempesta d'anima e di cuori, o per bufere di cielo; tranquillo, sonoro, ampio, accondiscendente, incoraggiante quasi per domestici affetti e per tranquilli amori; o lento e greve nella solennità d'un inno all'Eterno.

E, mentre i violini si abbandonano con dolcezza di sentimento in una blanda frase passionale, mentre i flauti trillano tutta una cascatella di noterelline gaie, fuggenti, e i violoncelli bisbigliano in una piana nota d'amore e le trombe squillano festanti e gli oboe, i clarini, i fagotti si appisolano quasi a una tonda cantilena pastorale, il contrabbasso veglia attento e, con una nota secca, poderoso richiama tutti sulla buona via, oppure con grave mormorìo accenna a frasi nuove nello sviluppo della composizione orchestrale.

Rumoreggia profondamente a mano a mano crescente, quando all'avvicinarsi d'una tempesta, l'orchestra tende ad uno scoppio sonoro; si mantiene calmo e pensoso, canti l'orchestra la sventura di un amore o la festività d'una primavera aulente; e di laggiù, da quel fondo, raramente dimenticandosi in virtuosità strumentistiche o in fantasie di passione, pago d'aver avuto il suo trionfo pel celebrato Bottesini, il contrabbasso, vecchio papà dell'orchestra, guarda, ascolta e guida, sicuro sempre di sè, soddisfatto nella fiducia che gli mantiene l'orchestra intera che a lui guarda come al burbero brontolone benefico.

Isaia Billè, 1900

  
Back to top
 
IP Logged
 
andrea_00
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 12
Joined: 20.07.2006
Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #4 - 24.08.2006 at 13:25:40
Print Post Print Post  
Grazie a tutti per le risposte..
Ci sono altri che ne conoscono qualcuna?
Ah...esistono anche libri che, non so, parlano di contrabbasso o argomenti che comunque si avvicinano?
Grazie
  
Back to top
 
IP Logged
 
andrea_00
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 12
Joined: 20.07.2006
Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #5 - 02.09.2006 at 15:49:07
Print Post Print Post  
scusate nessun altro conosce qualche poesia sul contrabbasso?
grazie
  
Back to top
 
IP Logged
 
Tazibus
Senior Member
****
Offline



Posts: 271
Location: CT
Joined: 08.02.2006
Gender: Male
Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #6 - 02.09.2006 at 16:17:50
Print Post Print Post  
ovviamente non si può dimenticare il libro-monologo "il contrabbasso" di suskind.. ma nel forum se ne è già parlato in passato..
  
Back to top
 
IP Logged
 
andrea_00
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 12
Joined: 20.07.2006
Re: Poesie per il contrabbasso?
Reply #7 - 08.09.2006 at 20:43:03
Print Post Print Post  
Grazie per le risposte...
se non conoscete altre poesie per contrabbasso, mi potete consigliare qualche libro che tratti l'argomento in questione?
e gia che ci sono, potete consigliarmi qualche libro interessante sulla liuteria (in italiano naturalmente che con l'inglese non vado molto daccordo)...
Grazie!
  
Back to top
 
IP Logged