Hot Topic (More than 10 Replies) Valore contra cinese. (Read 13218 times)
pastorius
Senior Member
****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 255
Joined: 22.03.2005
Valore contra cinese.
25.10.2005 at 05:50:20
Print Post Print Post  
In rete un tipo mette in vendita un contrabbasso usato con le seguenti caratteristiche :

tavola abete, fondo/fasce acero, tastiera ebano, meccaniche tedesche vendo € 1200.   

Ma un cinese usato puo' valere €1200 ???

Secondo me è un pò troppo o sbaglio ???

Grazie a tutti.
  
Back to top
 
IP Logged
 
andrea
Senior Member
****
Offline


W il contrabbasso!

Posts: 436
Location: bergamo
Joined: 20.10.2004
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #1 - 25.10.2005 at 07:05:23
Print Post Print Post  
dipende molto da come suona.
come per tutti i contra e particolarmente per quelli di fabbrica. un utente di questo forum (acapom se non sbaglio) ha comprato un contra cinese da capodieci di roma settato e sistemato per 2000 euro. in massello. a suo dire (io non l'ho sentito ma mi fido) suona molto bene. tra l'altro e' a forma di violino, cosa abbastanza rara tra i fabbriconi che la forma a viola da gamba e' piu' semplice ed economica. un contra cosi' potrebbe tranquillamente valere 1200 euro usato. anche di piu'.
anche un'altro utente parlava di contra cinesi (fatti da liutai cinesi che hanno studiato con liutai europei) di buona qualita' venduti a parigi a prezzi decisamente concorrenziali. insomma, potrebbe valere quei soldi.

ciao
andrea
  
Back to top
IP Logged
 
Alessandro Capomassi
Senior Member
****
Offline



Posts: 281
Location: Roma
Joined: 04.01.2005
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #2 - 25.10.2005 at 08:14:05
Print Post Print Post  
Quote:
dipende molto da come suona.
come per tutti i contra e particolarmente per quelli di fabbrica. un utente di questo forum (acapom se non sbaglio) ha comprato un contra cinese da capodieci di roma settato e sistemato per 2000 euro. in massello. a suo dire (io non l'ho sentito ma mi fido) suona molto bene. tra l'altro e' a forma di violino, cosa abbastanza rara tra i fabbriconi che la forma a viola da gamba e' piu' semplice ed economica. un contra cosi' potrebbe tranquillamente valere 1200 euro usato. anche di piu'.
anche un'altro utente parlava di contra cinesi (fatti da liutai cinesi che hanno studiato con liutai europei) di buona qualita' venduti a parigi a prezzi decisamente concorrenziali. insomma, potrebbe valere quei soldi.

ciao
andrea



Eccomi chiamato in causa. Si Pastorius, un cinese può valere anche molto di più, dipende da come è realizzato e soprattutto da come suona. Il mio è stato sistemato a dovere e ti assicuro che suona molto bene, anche con l'arco (parere del mio insegnante). Devi fidarti di qualcuno o del tuo orecchio e delle tue mani, non della marca o del paese. 
Ho provato dei contra tedeschi e cechi prima di quello, oltre al paragone diretto con un cremonese di liuteria da 20000€...Beh è un ottimo modo per capire cosa devi spendere per essere soddisfatto.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Mauro_Gargano
Full Member
***
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 243
Location: 4 rue Jules Jouy 75018 Paris
Joined: 04.03.2004
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #3 - 25.10.2005 at 08:43:32
Print Post Print Post  
Un saluto a tutti. Confermo quanto detto, ne ho comprato uno due anni fa che suona benissimo e sono molto contento. In Italia ne arrivano pochi di questi strumenti , ma all'estero (Francia e Germania) se ne trovano parecchi e di ottima qualità. Un saluto.                   Mauro
  
Back to top
 
IP Logged
 
Mauro_Gargano
Full Member
***
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 243
Location: 4 rue Jules Jouy 75018 Paris
Joined: 04.03.2004
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #4 - 25.10.2005 at 08:45:27
Print Post Print Post  
.... dimenticavo.  1200 euro non é molto se lo strumento suona ed é il legno massello. A presto.
  
Back to top
 
IP Logged
 
andrea
Senior Member
****
Offline


W il contrabbasso!

Posts: 436
Location: bergamo
Joined: 20.10.2004
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #5 - 25.10.2005 at 10:04:45
Print Post Print Post  
mi ricordavo bene....
  
Back to top
IP Logged
 
Alessandro Capomassi
Senior Member
****
Offline



Posts: 281
Location: Roma
Joined: 04.01.2005
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #6 - 25.10.2005 at 10:34:18
Print Post Print Post  
Mi dimenticavo pastorius....se vuoi provarlo io sono di Roma, se ti piace poi puoi sentire Capodieci.
  
Back to top
 
IP Logged
 
proudhon_bakunin
Full Member
***
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 238
Location: Torino
Joined: 23.12.2003
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #7 - 25.10.2005 at 11:07:46
Print Post Print Post  
Confermo che dipende dallo strumento, a volte il mio maestro mi chiede in prestito il mio muletto (di fabbrica cinese, appunto) per suonare in orchestra, perchè più comodo da trasportare e comunque con un suono accettabile.

Valore commerciale intorno ai 1500 Euri Wink

Ciao
Daniele
  
Back to top
 
IP Logged
 
sergiao
Senior Member
****
Offline



Posts: 315
Joined: 25.01.2005
Re: Valore contra cinese.
Reply #8 - 25.10.2005 at 12:04:00
Print Post Print Post  
a me capodieci ha detto (chiamato ieri) che non ha niente di fascia "economica" insomma, ha solo strumentoni al momento...
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #9 - 25.10.2005 at 12:44:33
Print Post Print Post  
Un' altra realtà è quella dei cinesi (alcune fabbrichette) che preparano piano armonico, fondo e fasce già sgrossati che vendono alla Romania e Germania (od altre Nazioni richiedenti) i loro manufatti, per modo di dire. Successivamente vengono assemblati e ottimizzati per venire immessi sul mercato internazionale.
Quindi la provenienza è dalla Cina, dove i costi di produzione sono bassissimi, la parte dell' assemblaggio e di produzione Europea. 
Come sappiamo su questi tipi di strumenti bisogna verificare bene il tipo di legno (o tipi) utilizzato ma anche di alcuni particolari di cui abbiamo parlato poco: incollatura e meccaniche (oltre alla tastiera possibilmente in ebano). Solitamente i ponticelli sono da cambiare perchè troppo mollicci, benchemeno che l' anima che è mal collocata e di qualità scadente.
Verificati questi particolari, oltre tutto quello che è stato detto, si possono spendere anche 1.200 Euro. Sui 2.000 starei un pò più attento perchè con poco più (e conviene fare qualche piccolo sacrificio) si può trovare qualcosa di interessante a livello di fabbrica antica, fabbriche che mi pare siano state molto ben descritte da Giorgio. Occhio !!

V.
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
pastorius
Senior Member
****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 255
Joined: 22.03.2005
Re: Valore contra cinese.
Reply #10 - 25.10.2005 at 12:52:26
Print Post Print Post  
Quali sono questi contra di fabbrica antica che tu consigli ???

Reghin ???
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #11 - 25.10.2005 at 16:07:30
Print Post Print Post  
No, Pas, non sono assolutamente i Reghin!
Mi pare che Giorgio ne aveva parlato in un suo intervento in maniera molto esauriente. Non è facile definire uno strumento di fabbrica poichè sono molti i fattori che devono essere tenuti in considerazione. Come dice Rosengard in una sua ricerca specie nel Lombardo-Veneto all' incirca a meta Ottocento, ma anche nel napoletano, esistevano queste "fabbriche a conduzione familiare" con pochi operai che. oltre ad altri strumenti, costruivano anche contrabbassi utilizzando del legname anche di una certa qualità. Non potevano fregiarsi del titolo di "liutai di professione" nel senso che la loro arte era stata tramandata di padre in figlio oralmente e cominciavano a lavorare con quei allora primitivi concetti che poi sarebbero scaturiti nella più moderna catena di montaggio con l' avvento della Rivoluzione Industriale. I loro contrabbassi se potevano essere non eccelsi sotto il profilo della perfezione liutaria, sotto il profilo sonoro potevano essere presi in seria considerazione visto che non usavano laminati o fogli di compensato pressato. Un dato è certo: a volte riportavano delle etichette interne per identificarne il costruttore, altre volte mancavano, altre volte ancora venivano appositamente tolte dagli acquirenti al fine di conferire maggior valore allo strumento (se non addirittura spacciarlo per qualcuno di ostentata fama). 

In giro ce ne sono parecchi, ma non è facile decifrarli a meno che non ci si rivolga ad un liutaio specializzato e competente che subito sia in grado di analizzarne le fattezze compositive e da lì eventualmente dedurne la provenienza. 

Quando si ha davanti a sè un contrabbasso di fabbrica antica non bisogna nè esaltarlo nè subito metterlo da parte. Occorre provarlo, controllarne lo stato ed eventualmente acquistarlo se ben tenuto. Di solito i prezzi potrebbero variare fra i 4.000 o 6.000 euro, in linea molto generale. Ma se si ha la fortuna di trovarne uno fatto a dovere, non bisognerebbe lasciarselo scappare. Ti faccio un esempio. Quando vinsi il Yamaha (che non è la moto di Valentino Rossi !!) i tre della commissione, fra cui un certo Piero Farulli, si avvicinarono al mio contrabbasso per esaltarne il suono e la dolcezza. Io, imbarazzatissimo, alla domanda :"Ma chi ne è l' autore?" risposi per non mettere anche loro in imbarazzo che vi erano alcune idee a proposito ma che tuttavia l' inecertezza regnava sovrana. Era un contrabbasso di fabbrica antica di cui non ho mai saputo niente. Per dire! Talvolta il loro suono può essere un pò nasale; in altri casi può risultare dolce ma poco potente; in altri ancora può essere potente ma aspro. Ma con le tecnologie moderne si possono far modificare ed ottenere dei risultati inaspettati ... in senso positivo.

Spero di essere stato chiaro.

Bye

Vito
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
pastorius
Senior Member
****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 255
Joined: 22.03.2005
Re: Valore contra cinese.
Reply #12 - 25.10.2005 at 16:38:39
Print Post Print Post  
1) In generale un contra di legno massello suona meglio di un contra laminato ???

2)  Perchè esistono contra di compensato fatti da liutai ???

3) I contra di legno massello sono piu' scomodi per il trasporto ??? Maggior peso ???

Grazie a tutti.
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #13 - 25.10.2005 at 18:01:47
Print Post Print Post  
Quote:
1) In generale un contra di legno massello suona meglio di un contra laminato ???

2)  Perchè esistono contra di compensato fatti da liutai ???

3) I contra di legno massello sono piu' scomodi per il trasporto ??? Maggior peso ???

Grazie a tutti.


1) Non sempre!

2) Esistono?

3) Si può sempre passare al violino Wink!
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #14 - 26.10.2005 at 08:55:14
Print Post Print Post  
Vorrei integrare le risposte di Vito:

1. concordo

2. mai visto un cb di vera liuteria in compensato, ma se includi nella categoria LIUTERIA anche le fabbrichette artigianali di qualche decennio fa allora è diverso.
Il motivo per cui si sceglieva il compensato era nei costi e anche nella reperibilità dei legni.

3. Il contrabbasso in compensato è più leggero, a parità di dimensioni, ed è anche meno sensibile alle variazioni climatiche. 

g
  
Back to top
IP Logged
 
Alessandro Capomassi
Senior Member
****
Offline



Posts: 281
Location: Roma
Joined: 04.01.2005
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #15 - 26.10.2005 at 09:06:33
Print Post Print Post  
Quote:


3. Il contrabbasso in compensato è più leggero, a parità di dimensioni, ed è anche meno sensibile alle variazioni climatiche. 

g


Il mio vecchio cb in compensato era mooolto più pesante dell'ibrido che ho ora ed anche del massello del mio insegnante
  
Back to top
 
IP Logged
 
andrea
Senior Member
****
Offline


W il contrabbasso!

Posts: 436
Location: bergamo
Joined: 20.10.2004
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #16 - 26.10.2005 at 10:21:02
Print Post Print Post  
probabilmente ci sono eccezioni.
di solito i contrabbassi in laminato sono piu' leggeri in quanto il laminato a parita' di spessore e' molto piu' resiatente del massello, quindi di solito si usano spessori inferiori a favore della leggerezza. 
come dicevo ci possono essere eccezioni.

ciao
andrea
  
Back to top
IP Logged
 
pastorius
Senior Member
****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 255
Joined: 22.03.2005
Re: Valore contra cinese.
Reply #17 - 26.10.2005 at 10:25:02
Print Post Print Post  
Quote:
Vorrei integrare le risposte di Vito:

1. concordo

2. mai visto un cb di vera liuteria in compensato, ma se includi nella categoria LIUTERIA anche le fabbrichette artigianali di qualche decennio fa allora è diverso.
Il motivo per cui si sceglieva il compensato era nei costi e anche nella reperibilità dei legni.

3. Il contrabbasso in compensato è più leggero, a parità di dimensioni, ed è anche meno sensibile alle variazioni climatiche. 

g



Prima di tutto voglio ringraziare tutti per la vostra disponibilità per qualsiasi mio dubbio.

Ragazzi io non vorrei dire il nome ma conosco un litaio che costruisce contrabbassi artigianali di compensato.

Ed ho un mio amico che ce l'ha.

Perchè dite che non è possibile ???
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #18 - 26.10.2005 at 10:59:58
Print Post Print Post  
Pas,
a questo punto ci puoi fare anche il nome.
Non credo sia una pubblicità controproducente, anzi ...
Tu stesso hai detto in pratica che non c'è niente di male nel costruire contrabbassi di liuteria in compensato. E forse è così ! Magari questo liutaio ha richieste di questo genere, ma non vorrei che siano dei manufatti pre-stampati che poi devono essere solo assemblati. 
Ci fidiamo di te Wink!

Vito
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
andrea
Senior Member
****
Offline


W il contrabbasso!

Posts: 436
Location: bergamo
Joined: 20.10.2004
Gender: Male
Re: Valore contra cinese.
Reply #19 - 26.10.2005 at 12:06:19
Print Post Print Post  
Quote:



Prima di tutto voglio ringraziare tutti per la vostra disponibilità per qualsiasi mio dubbio.

Ragazzi io non vorrei dire il nome ma conosco un litaio che costruisce contrabbassi artigianali di compensato.

Ed ho un mio amico che ce l'ha.

Perchè dite che non è possibile ???

nessuno ha detto che e' impossibile, semplicemente ci sembra strano che un liutaio usi il laminato. poi puo' benissimo darsi che lo faccia (anzi, lo fa!). Potrebbe essere per venire incontro ad esigenze di prezzo (da cui deduco che non e' un liutaio famoso). Tra l'altro anni fa' parlai con un liutaio (che faceva solo violini e viole) che mi diceva che secondo lui si poteva tranquillamente usare il compensato per fondo e fasce senza grosse ripercussioni sul suono e che il massello e' piu' una questione di prestigio e di estetica, quindi.... comunque a questo punto anche io vorrei sapere chi e'! nei miei sogni vorrei prendere un contrabbasso nuovo....

ciao
andrea
  
Back to top
IP Logged