Page Index Toggle Pages: [1] 2  Send Topic Send Topic Print Print
Very Hot Topic (More than 25 Replies) Arco alla Francese - Italiana - Tedesca (Read 25837 times)
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
06.01.2009 at 11:36:48
Print Post Print Post  
Arco alla Francese, all' Italiana ed alla tedesca.
Dedicato a Matteo!
A dopo.
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
thebassist77
YaBB Newbies
*
Offline


W questo forum!

Posts: 42
Joined: 13.12.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #1 - 06.01.2009 at 14:22:24
Print Post Print Post  
Ciao Vito , 
grazie della dedica ma non dovevi !!!!

piccola premessa : sono mancino ma souno come un destro !!!!

io uso solo l'arco alla tedesca dal 1999 perchè alla francese non mi trovavo troppi dolori alla mano destra soprattutto quando ero fermo da un pò !!!!

Per contro se vuoi imparare VERAENTE BENE la tecnica con l'arco tedesco devi comprare il primo volume del metodo di LUDWIG STREICHER MEIN MUSIZIEREN AUF DEM KONTRABASS ,MY WAY OF PLAYING THE DOUBLE BASS  della DOBLINGER VERLAG , devi ragionarci  molto perchè oltre che essere sritto in inglese e tedesco , si comincia dalle prime pagine a usare piani , forti, legato , staccato e quant'altro ... 
Quindi consiglio di leggere un sacco di volte le pagine prima di iniziare a suonare e di farsi una tabella attaccata al leggio dove sono scritti i vari significati delle sigle che utilizza .

ciao matteo
  
Back to top
 
IP Logged
 
esteta.del.grave
Full Member
***
Offline


W questo forum!

Posts: 230
Joined: 08.06.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #2 - 06.01.2009 at 16:52:30
Print Post Print Post  
Ho sentito dire che nelle orchestre tedesche,austriache ecc...è obbligatorio l'arco alla tedesca per noi contrabbassisti..A me "suona" strano quindi volevo sapere se ciò è vero o è una delle tante chiacchiere da conservatorio
  
Back to top
 
IP Logged
 
thebassist77
YaBB Newbies
*
Offline


W questo forum!

Posts: 42
Joined: 13.12.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #3 - 07.01.2009 at 21:05:39
Print Post Print Post  
ciao esteta ,
che sia obbligatorio non sò ma sono sicuro il francese da quelle parti non lo usano !!!

Scusa vito nel titolo del post hai messo messo francese italiana e tedesca , ti chiedo due  cose : puoi spiegarmi la differenza tra francese e italiana , credo sia solo una differenza della tecnica d'uso dell'arco e non di impugnatura e tipo ???
sai su che libri si possa studiare e capire la differenza ??

matteo
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #4 - 08.01.2009 at 07:30:13
Print Post Print Post  
thebassist77 wrote on 07.01.2009 at 21:05:39:
ciao esteta ,
che sia obbligatorio non sò ma sono sicuro il francese da quelle parti non lo usano !!!

Scusa vito nel titolo del post hai messo messo francese italiana e tedesca , ti chiedo due  cose : puoi spiegarmi la differenza tra francese e italiana , credo sia solo una differenza della tecnica d'uso dell'arco e non di impugnatura e tipo ???
sai su che libri si possa studiare e capire la differenza ??

matteo


In Germania sono razzisti da quel punto di vista ma anche in Austria! I docenti rinomati, invece, prendono chiunque nei loro corsi. Mah...

Matteo, non puoi trovare da nessuna parte credo, le vere differenze, anche perchè la definizione dell' "arco all' italiana" l' ho inventata io.
Velocemente. Tutto sta prioprio nella presa. Alla francese, amata da Bottesini e molto più usata di quello che si possa pensare (vedi  Roelofsen!, Sciascia ed altri nomi illustri) l' impugnatura è più o meno quella che ho descritto e vedi nel mio sitarello nuovo nuovo, non professionale ma gratuito ... fino a quando non finiscono i 500mb.
Pollice sulla bacchetta a mò di violinista e le altre dita spostate in avanti. Il tallone non viene toccato. Ci sono le famose raffigurazioni di ciò che sosteneva Bottesini, sia nel suo metodo che altrove. O prova a cercare nel sitarello.
Billè, invece, penso bene di arretrare la posizione della mano e sembra che fu il primo ad indicare che il pollice andava più o meno nella parte alta della "u" del tallone. Le altre dita, chiaramente, si spostano sul frog.. da qui la mia idea di chiamare correttamente ed in altro modo questa presa diversa e magari geniale per quei tempi (ci è voluto Petracchi e qualche suo predecessore per renderla di dominio pubblico). Pensa Matteo che ricevo mail da gente di ogni dove che non sanno neanche che esistesse questo tipo di presa, essendo solo abituati a quella alla francese. Sono solitamente Statunitensi, canadesi, giapponesi ed uno mi ha scritto dalla Nuova Zelanda (ma dove si trova?).

Appena ho tempo scrivo più dettagialtamente. Però pure voi dite la vostra! Giorgio & company che ne pensate?

vito liuzzi 

 
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
esteta.del.grave
Full Member
***
Offline


W questo forum!

Posts: 230
Joined: 08.06.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #5 - 08.01.2009 at 10:50:25
Print Post Print Post  
Allora queste dicerie sull arco alla tedesca non sono proprio infondate..Riguardo all'"accesso" ai corsi di Docenti tedeschi o austriaci credo che subentra anche il fattore economico,insomma di guadagno..dimmi tu Vito se penso male...Mentre per la presa dell'arco pensavo che già Mengoli avesse introdotto la tecnica del pollice sul nasello e non sulla bacchetta,ma mi ha smentito il libro di Billè su questo..Poi quella che viene definita alla tedesca non la inventò D.Dragonetti?
  
Back to top
 
IP Logged
 
thebassist77
YaBB Newbies
*
Offline


W questo forum!

Posts: 42
Joined: 13.12.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #6 - 08.01.2009 at 21:05:21
Print Post Print Post  
ciao vito ed esteta , 

caro vito anche l'nsegnante che ho avuto io nel 1997  era razzista quante volte mi ha rimproverato perchè sul mio cinese avevo delle corde in budello che pagai 70.000 lire da daminelli a bergamo e quando facevo gli esercizi per la buona condotta dell'arco con lui che si leggeva il giornale e lui che leggeva il gionale e io a chiedere maestro va bene ????
comunque ho notato che anche tu come me ti guardi intorno ier ho letto qualche vecchio post del forum dove avevi segnalato in video di youtube dove segnalavi il buon suono del budello !!!!!

FINALMENTE UNO CHE VEDE PIU' IN LA' DEL SUO NASO !!!!



ormai l'anno scorso ho fatto un corso sulla riparazione degli archetti qui a Milano con Pietro Cavalazzi  e ho anche partecipato a una 2 giorni sulla storia e tecnologia delle corde di budello tenuto da mimmo peruffo il titolare della aquila corde in persona !!!!!

Vito per il tuo sito ti interessano delle foto su come si impugna un arco come quello di dragonetti da Cavalazzi ci devo andare e potrei chiedergli se posso fare qualche foto ; ma anche io ne ho uno simile !!!!

ottimi i tuoi preferiti su youtube  !!

ORA  VORREI SPIEGARVI COME SI TIENE IN MANO UN DRAGONETTI !!

la presa del dragonetti (leggasi arco alla e non di persona fisica ) è molto simile a quella tedesca descritta da ludwig streicher nel suo testo ma differisce per la disposizione delle dita :
POLLICE COME LA TEDESCA 
INDICE E MEDIO IN AVANTI CON LE PUNTE PIGATE A BLOCCARE  LA  BACCHETTA 
ANULARE E MEDIO PIEGATI INDIETRO BLOCCANO IL NASETTO  

L'anno scorso ho avuto il picere di averlo provato per una settimana il nasetto è molto piu grande di uno alla tedesca quindi consiglio di farsi fare un nasetto ad hoc per la propria mano quello da me provato è una copia di quello originale di dragonetti !!!!!

ciao matteo 
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #7 - 08.01.2009 at 22:04:30
Print Post Print Post  
esteta.del.grave wrote on 08.01.2009 at 10:50:25:
Allora queste dicerie sull arco alla tedesca non sono proprio infondate..Riguardo all'"accesso" ai corsi di Docenti tedeschi o austriaci credo che subentra anche il fattore economico,insomma di guadagno..dimmi tu Vito se penso male...Mentre per la presa dell'arco pensavo che già Mengoli avesse introdotto la tecnica del pollice sul nasello e non sulla bacchetta,ma mi ha smentito il libro di Billè su questo..Poi quella che viene definita alla tedesca non la inventò D.Dragonetti?



hmmm..
Esteta, per soldi si fa tutto. Tu basta che paghi la master class e puoi suonare seduto, con cinque dita, di lato, di traverso, alla tedesca alla polacca di marangoni. Non pensi male!!

Dragonetti non inventò niente! Simandl ha avuto una grande diffusione della presa alla tedsca specialmente in Usa e Canada. Cioè, loro considerano il testo del Simandl come il plus ultra della didattica, quando noi abbiamo billè e murelli e trebbi. Solo che il quarto corso normale di bil fa proprio schifo. Il complementare è da riditeggiare. Un casino! Cioè, parlo alla Verdone, non esiste in realtà l' arco alla tedesca. I tedeschi non hanno inventato nulla. E' dal XIV secolo che si usava tirare un pò dappertutto l'arco in un certo modo, simile all' impugnatura impropriamente definita alla tedesca. Questi poveracci non avevano inventato ancora la vite e il nasetto e quando suonavano erano costretti a tnere i crini tirati con la mano. Quindi la posizione della mano si poneva col palmo dela mano in verticale. 
Secondo me la causa della presa alla tedesca nasce da questo aspetto.

Ciao 
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
thebassist77
YaBB Newbies
*
Offline


W questo forum!

Posts: 42
Joined: 13.12.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #8 - 08.01.2009 at 22:13:07
Print Post Print Post  
ciao vito ed esteta , 

L'ARCO ALLA TEDESCA LO HANNO INVENTATO GLI ITALIANI PRECISAMENTE I BOLOGNESI . 

DA LEGGERE C'E' L' ECONOMICO LIBRO CHE HO DI

SALVATORE CARLIN " IL CONTRBBASSO "  EDIZIONI BERBEN  

PER 12 EURO SI PUO' FARE ???

Ciao  Matteo 
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #9 - 08.01.2009 at 22:21:19
Print Post Print Post  
thebassist77 wrote on 08.01.2009 at 22:13:07:
ciao vito ed esteta , 

L'ARCO ALLA TEDESCA LO HANNO INVENTATO GLI ITALIANI PRECISAMENTE I BOLOGNESI . 

DA LEGGERE C'E' LECONOMICO LIBRO DI SALVATORE CARLIN 

" IL CONTRBBASSO "  EDIZIONI BERBEN  PER 12 EURO SI PUO' FARE ???

Ciao  Matteo 


Carlin? ma se il 90 % delle cose che dice non corrispondono al vero come può aver fatto ad aver azzeccato quel 10 per cento. Ma lascia stare! Sta come si chiama coso ... quello che non ha menzionato Sciascia fra i migliori contrabbassisti italiani. Uffà! Crotti! O qualcosa del genere. All' inizio è una miriade di nomi, poi c'è qualcosa di interessante per i metodi, qualcosa di meno interessante, qualcosa da scartare. Ma alla fine l'ho comprato. Molto bravo però. Scrive bene, meglio del Trebbi che a volte dici: "Ma perchè non ha fatto il cabarettista più che il contrabbassista?" Un abbraccio alfredo.
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
thebassist77
YaBB Newbies
*
Offline


W questo forum!

Posts: 42
Joined: 13.12.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #10 - 09.01.2009 at 13:13:59
Print Post Print Post  
ciao vito , 
non ho il piacere di conoscere Carlin e il Carlin pensierosui bassisti italiani  io ho solo citato questo libro come fonte di dati storici a prezzo basso , si puo sempre leggere il tomo in fracese in 3 volumi intitolato l'archetto (chi mi dà 700 euro per comprarlo ???) !!!!

ho comprato qualche anno fà quello di Crotti che non è male ma credo sia incompleto perchè parla poco per niente di Vincenzo Panormo  ti diro che a mio titolo personale lo considero colui che ha fatto conoscere al mondo la liuteria italiana !!!!!!

Mi pacono da matti i suoi strumenti , ma anche il Pollman Alexandria
che stupidamente non ho provato 2 anni fa'  alla fiera di cremona !!!   

matteo
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #11 - 09.01.2009 at 21:37:17
Print Post Print Post  
""Vito per il tuo sito ti interessano delle foto su come si impugna un arco come quello di dragonetti da Cavalazzi ci devo andare e potrei chiedergli se posso fare qualche foto ; ma anche io ne ho uno simile !!!! ""

Matteo,
ti ringrazio per il notevole contributo che stai dando a questo forum a suo tempo da me ideato. Sembra che quando parlo così sia per accattivarmi la simpatia di eventuali allievi! Per quest' anno in Istituto si sono iscritti e siamo dodici ... penso che non ringrazierò più nessuno. 
Prima era pieno di jazzisti ed ho imparato un sacco di cose da loro che si scambiavano opinioni di ogni genere. Bei tempi! Poi sembra che per colpa di qualcuno (mia come sempre) se ne siano andati. vabbèè

Magari mi potessi fornire del materiale per il sitarello ... ma parli del nuovo?? Così troco Allevi! pure in Alaska! Nuovo sito amatoriale costruito per "esibizionismo" e non certo per diffondere la Cultura del Contrabbasso, idea che da più di dieci anni, ripetendo sempre le stesse cose, ho cercato di divulgare con l' aiuto di TUTTI.

Se il maestro Cavallazzi ha un sito gli mettiamo anche il link. Inoltre potresti aiutarmi a tua firma a creare qualche articolo, solo che preferisco sia in inglese, ma anche in Italiano va benissimo. 
Incredibile ... finalmente ho trovato una persona onesta che vuol contribuire al mio progetto senza fini alcuni. GRAZIE.

Fammi sapere.

Vito

p.s.: Mi dici il testo di cui parli come si chiama! Non lo conosco proprio. Ho solo il cd di Lucchi ed altro materiale del mio maestro o trovato su ricerche fatte sul web.

Inoltre sto cercando un libro che ho visto da qualche parte che contiene tutti i liutai famosi del passato con le forme tipiche dei loro strumenti. Dove starà? Forse a casa del mio Maestro? Boh...
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
esteta.del.grave
Full Member
***
Offline


W questo forum!

Posts: 230
Joined: 08.06.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #12 - 10.01.2009 at 17:47:44
Print Post Print Post  
Anche se un pò antico e quindi magari alcune cose le troverete scontate,c'è il libro di Billè "Gli strumenti ad arco e i loro cultori"..Ha una parte in cui tartta della storia dell'arco in generale..illustrando l'evoluzione dei modelli nel tempo
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #13 - 10.01.2009 at 17:56:08
Print Post Print Post  
esteta.del.grave wrote on 10.01.2009 at 17:47:44:
Anche se un pò antico e quindi magari alcune cose le troverete scontate,c'è il libro di Billè "Gli strumenti ad arco e i loro cultori"..Ha una parte in cui tartta della storia dell'arco in generale..illustrando l'evoluzione dei modelli nel tempo


Esteta, 
io ho lo stesso libro ma non riesco a trovare i capitoli. Dove cavolo stanno. Paola mise in rete la sua scansione, ma per me trovare gli ultimi capitoli è impossibile. Ci ha provato un mio allievo ma non ha trovato niente, ne sul web ne in biblioteche universitarie. Boh...

Se lo hai per intero, mi manderesti i capitoli finali a casa in fotocopie?
Ti pago tutto ... è diventata una questione di principio. 

Fammi sapere. Se non ti va, no problem!

Ciao

Vito 
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #14 - 10.01.2009 at 17:58:03
Print Post Print Post  
OT

Utenti iscritti in quasi cinque anni 700.

Solo iscritti. Ma dove sono i jazzisti? Che peccato averli perrduti per strada.
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
esteta.del.grave
Full Member
***
Offline


W questo forum!

Posts: 230
Joined: 08.06.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #15 - 10.01.2009 at 20:16:54
Print Post Print Post  
Non c'è assolutamente bisogno che me li paghi..figurati!Quali capitoli ti mancano precisamente?Gli ultimi iguardano la storia della musica..(parte IV)..prima c'è la parte che riguarda la liuteria..dimmi tu!
  
Back to top
 
IP Logged
 
thebassist77
YaBB Newbies
*
Offline


W questo forum!

Posts: 42
Joined: 13.12.2008
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #16 - 10.01.2009 at 23:09:05
Print Post Print Post  
ciao vito , 

si va bene posso inviarti qualcosa , ma in questi giorni mi è venuta voglia di fare un mio sito , sarebbe il quarto che faccio !!!!
petro cavalazzi ha il suo qui http://www.archettaio.it/ se lo contcontatti digli che ti mando io suo ex allievo del corso archetto a milano ....

vito ricordati che un quasi credo tuo conterraneo nostro contemporaneo dal nome RENZO ARBORE diceva :

MENO SIAMO MEGLIO STIAMO !!!!

confermo comunque quello che ho detto su di tè in un post precedente : FINALMENTE UNO CHE VEDE PIU' IN LA' DEL SUO NASO !!!
comunque un jazzista qui c'è percui !!!!


ciao matteo
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #17 - 11.01.2009 at 00:26:58
Print Post Print Post  
esteta.del.grave wrote on 10.01.2009 at 20:16:54:
Non c'è assolutamente bisogno che me li paghi..figurati!Quali capitoli ti mancano precisamente?Gli ultimi iguardano la storia della musica..(parte IV)..prima c'è la parte che riguarda la liuteria..dimmi tu!


Grazie infinite Esteta.
Mi sdebiterò.
Io ho fino a pagina 150. Il resto mi manca.

Poi leggi l' MP che ti inviando.

Grazie di cuore.

Vito
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #18 - 11.01.2009 at 00:32:54
Print Post Print Post  
thebassist77 wrote on 10.01.2009 at 23:09:05:
ciao vito , 

si va bene posso inviarti qualcosa , ma in questi giorni mi è venuta voglia di fare un mio sito , sarebbe il quarto che faccio !!!!
petro cavalazzi ha il suo qui http://www.archettaio.it/ se lo contcontatti digli che ti mando io suo ex allievo del corso archetto a milano ....

vito ricordati che un quasi credo tuo conterraneo nostro contemporaneo dal nome RENZO ARBORE diceva :

MENO SIAMO MEGLIO STIAMO !!!!

confermo comunque quello che ho detto su di tè in un post precedente : FINALMENTE UNO CHE VEDE PIU' IN LA' DEL SUO NASO !!!
comunque un jazzista qui c'è percui !!!!


ciao matteo


Eh quanta bontà oggi! Esteta che mi manda Billè tu che mi mandi qualcosa sul tuo Maestro.
Grazie ragazzi, gentilissimi
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
vitoliuzzi
God Member
*****
Offline



Posts: 966
Location: Ideatore
Joined: 03.03.2008
Gender: Male
Re: Arco alla Francese - Italiana - Tedesca
Reply #19 - 11.01.2009 at 01:08:59
Print Post Print Post  
Matteo,
vai alla pagina dei Links and more.

Ciao

V
  

vito liuzzi
Back to top
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: [1] 2 
Send Topic Send Topic Print Print