Hot Topic (More than 10 Replies) Prezzi liutai (Read 9815 times)
Controlbass
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 96
Joined: 05.06.2004
Prezzi liutai
04.09.2005 at 11:58:39
Print Post Print Post  
Ciao ragazzi,

finalmente ho deciso di dare una svolta al mio CB ovvero cambiare ponte e corde. Si tratta di un Gewa 3/4 modello Studiousus che monta ancora il set up originale uiqndi diciamo che è a dir poco insuonabile.

Il mio CB presenta sulla tastiera la sagomatura in corrispondenza del MI (mi dissero che ha la funzione di facilitare l'uso dell'arco). Premesso che il genere che suono è molto vario, dalla musica popolare al swing jazz, avevo pensato a delle thomastik che dite? Per amplificarlo uso The realist + mini combo 121.

Ponte regolabile o fisso?
La tastiera la lascio per com'è o faccio eliminare la sagomatura?

Quanto dovrebbe chiedermi un Liutaio onesto per sistemarlo (eventuale montaggio corde e rettifica ponte e tastiera)?

Tra qualche giorno andrò a New York...conoscete qualche negozio di contrabbassi e strumenti ad arco??

Scusate per il numero eccessivo di domande!

Wink
  
Back to top
 
IP Logged
 
Massimo_P
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 98
Joined: 12.08.2005
Re: Prezzi liutai
Reply #1 - 04.09.2005 at 12:12:58
Print Post Print Post  
Se vai a New York passa da David Gage, nella parte sud di manhattan (la via non la ricordo): il paese dei balocchi del contrabbassista, mai visti tanti contrabbassi tutti insieme! Però devi prendere appuntamento...magari mandagli una mail. Buon viaggio!
  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Prezzi liutai
Reply #2 - 04.09.2005 at 12:14:13
Print Post Print Post  
1. Ponte regolabile: ti aiuta a trovare la migliore altezza per te senza penare, inoltre puoi seguire gli eventuali movimenti dei legni causati dalle variazioni climatiche o addirittura a seconda dello stile che devi suonare di volta in volta. 
E' appurato che non influisce negativamente sul suono, anche se qualcuno non sarà daccordo!

2. Corde: dipende dal suono che cerchi, da questo dipende anche l'altezza corde da te (o dallo stile che suoni) preferita. 
Ma la prima cosa da considerare è: usi l'arco o suoni solo pizzicato? Con quale ripartizione (es 40% - 60%).
Le Thomastick Spirocore sono le corde per eccellenza per il Jazz (pizzicato dunque), e con l'arco molti si trovano male (io pure, qualcuno no).  Se vai di solo pizzicato consiglio Spirocore o Jazzer (Pirastro) o Helicore (Daddario Pizz), se usi anche un po' d'arco allora dipende da tanti fattori, io ho scoperto che le Tomastick Dominant sono dolci e morbide con l'arco e hanno un buon sustain col pizzicato.
Altri usano con successo le Obligato (Pirastro).
Ma prima dovresti valutare quale 'famiglia' fa più al caso tuo:
- acciaio et similia
- budello
- sintetico (tipo perlon o nylon) rivestito

Tuttavia, non penso che il Realist renda al meglio con le corde in budello, chissà se qualcuno ha provato.

3. La sagomatura non credo influisca, se la tastiera è già in ebano non cambiarla (costa un sacco).
Una buona rettifica fa miracoli (provato di persona!).

4. Un lavoro ben fatto comprende: settaggio ponte, montaggio corde, rettifica tastiera e regolazione/sostituzione anima. Spenderai sui 200 euro costo del ponte escluso (quello regolabile ne costa circa 90).

Per New York, non saprei!
ciao
g
  
Back to top
IP Logged
 
Controlbass
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 96
Joined: 05.06.2004
Re: Prezzi liutai
Reply #3 - 04.09.2005 at 12:19:09
Print Post Print Post  
Grazie mille per i preziosi consigli...


200 euro comprese le corde?
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Prezzi liutai
Reply #4 - 04.09.2005 at 14:15:59
Print Post Print Post  
Giorgio ha ben chiarito "corde escluse" Wink!
Io ti consiglio di acquistarle dal nostro patron "musicherie.com" visto che ha i prezzi più bassi su web (smentitemi se in Italia c'è qualcuno che le vende a prezzi più bassi).

Per me non conviene risagomare la tastiera ... è una spesa inutile.

Bye

Vito

p.s.: ATTENZIONE. Ho sempre detto che sul sito di musicherie .com non trovate tutti i tipi di corde. Se cercare ad esempio delle Obligato Solista, loro le hanno. Insomma chiedere prima non costa nulla. Ma di solito hanno quasi tutto ! Fine Messaggio Promozionale Wink!
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
Controlbass
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 96
Joined: 05.06.2004
Re: Prezzi liutai
Reply #5 - 04.09.2005 at 15:27:46
Print Post Print Post  
Quote:


Corde: dipende dal suono che cerchi, da questo dipende anche l'altezza corde da te (o dallo stile che suoni) preferita.


Cerco un suono pieno e con molto sustain ma allo stesso tempo non devo avere la forza di un mulo per far uscire le note, nel senso che le corde devono permettermi di avere un action bassa (tipo basso fretless 'nsomma!) scusate la brutalità del paragone.
Quote:


Ma la prima cosa da considerare è: usi l'arco o suoni solo pizzicato?


Esclusivamente pizzicato..

Quote:


3. La sagomatura non credo influisca, se la tastiera è già in ebano non cambiarla (costa un sacco).


Meglio! allora non faccio modificare nulla!

Quote:


4. Un lavoro ben fatto comprende: settaggio ponte, montaggio corde, rettifica tastiera e regolazione/sostituzione anima. Spenderai sui 200 euro costo del ponte escluso (quello regolabile ne costa circa 90).


Per capirci a me interessa il prezzo della sola manodopera...


  
Back to top
 
IP Logged
 
Amin
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 99
Location: Ancona
Joined: 19.05.2005
Re: Prezzi liutai
Reply #6 - 04.09.2005 at 19:23:37
Print Post Print Post  
mi permetto di intervenire senza alcun tipo di intento polemico o contradditorio apportando al forum la mia esperienza passando da un ponte coi regolatori d'acciaio (le rotelle che fanno andare su e giu il ponte per regolarne l'altezza..)ad un ponte tutto in legno.

Una differenza a dir poco abissale.

Sicuramente magari dipende da contrabbasso a contrabbasso...

Ma la qualita' del suono, l'emissione, il timbro stesso sono migliorati in maniera indescrivibile.

Ve lo giuro non e' un pregiudizio...pensavo anch'io che non influisse cosi tanto.. invece... 

Scioccante. un altro strumento... con un suono molto meno aspro, piu dolce, piu ricco di armoniche e piu docile nell'emissione.. qualitativamente una spanna e mezzo piu in su.
Poi e' occio che dipende anche dalla qualita' del ponte..ma in linea generale ritengo che il legno vinca sull'acciaio...
Si creano superfici di discontinuita' che ostacolano una trasmissione del suono nel materiale..tagliano delle frequenze (le basse), e ne enfatizzano altre (le medio alte, in maniera esagerata...) cntribuendo ad avere un suono piu tagliente e in un certo senso "meno addomesticabile"..
De gustibus...

Probabilmente col pizzicato la differenza si nota meno, ma non saprei...

un abbraccio a tutti.

PS- consiglio caldamente di provare le corde  Velvet Compas 180. Una corda eccellente per qualsiasi impiego...costose ma sensazionali. 
Io sono un loro sostenitore...
Amin



  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Prezzi liutai
Reply #7 - 05.09.2005 at 05:51:17
Print Post Print Post  
Interessante, la mia esperienza sul ponte regolabile è del tutto diversa da quella di Amin: io non ho notato variazioni di suono a parità di strumento, sia col pizzicato che con l'arco. Esistono anche degli studi scientifici a supporto di questo.

Ma credo che Amin non sia l'unico a lamentare uno scadimento del suono: per questo credo siano state sviluppate viti in alluminio, in ottone e in legno (costosissime).

La conclusione potrebbe essere che effettivamente ci siano delle variabili (lo strumento o più presumibilmente la catena strumento - corde) che portano il risultato da una parte o dall'altra.

g
  
Back to top
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Prezzi liutai
Reply #8 - 05.09.2005 at 06:03:13
Print Post Print Post  
Quote:


Cerco un suono pieno e con molto sustain ma allo stesso tempo non devo avere la forza di un mulo per far uscire le note, nel senso che le corde devono permettermi di avere un action bassa

Esclusivamente pizzicato..

Per capirci a me interessa il prezzo della sola manodopera...


Rispondo a Mac: 
- Action bassa, solo pizzicato: le Thomastick Spirocore potrebbero fare al caso tuo, ci sono 3 tipi di tensioni e la media potrebbe andare bene per te. In alternativa non sono male le Pirastro Jazzer o le Helicore Pizzicato (non le ibride).
Potrai tenere la action piuttosto bassa, ma non esagerare perchè più bassa è la corda e più basso è il volume che riesce a generare; se al contrario tieni le corde alte avrai un volume superiore (ma meno agilità, non c'è dubbio). E' per questo che ti consiglio quelle di tensione media, e non alta. Tra l'altro non sonop corde costose e le trovi da Bonacchi-Musicherie.
Il consiglio è di trovare la giusta action con attenzione, facendo delle prove limando un ponte di riserva se non hai un ponticello regolabile.

- Ti ho indicato il prezzo della sola manodopera, corde e ponte esclusi. Ma non sono un liutaio, chiedi un preventivo; quello che ho scritto equivale alla spesa che ho fatto per un lavoro simile l'anno scorso.

ciao
g
  
Back to top
IP Logged
 
Controlbass
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 96
Joined: 05.06.2004
Re: Prezzi liutai
Reply #9 - 05.09.2005 at 06:15:43
Print Post Print Post  
Ci mancherebbe...

Grazie mille per i preziosi consigli
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Prezzi liutai
Reply #10 - 05.09.2005 at 08:42:04
Print Post Print Post  
Caro Amin,
purtroppo non ho sotto mano il link di un interessantissimo sito dove ti dimostrano come varia il suono con sette viti regolatrici diverse. Il suono più aperto lo si ha con le viti in alluminio. Non ci credevo, ma l' alluminio è un buon conduttore sonoro che non spezza minimamente il suono, o meglio, le vibrazioni che giungono alla tavola armonica. Non lo dico io, ma la "scienza". Sul mio strumento ho montato un ponte regolatore fornitomi dall' ottimo Sergio Scaramelli con viti in alluminio. Ti assicuro che il suono viaggia alla grande ! Ma come dici giustamente "de gustibus", l' importante è non essere prevenuti. E poi è strano che il America e Canada moltissimi classici, specie in orchestra, li montino. Da noi sono meno utilizzati, ma ti assicuro che classico o Jazz che sia, poter variare la propria action ti permette di fare lille cose, anche nello studio (es.: studi con una action più alta per rinforzare la mano e poi a piacimento la riporti alla tua altezza preferita ... non male Wink!

Un caro saluto

Vito
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
marco_r
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 22
Joined: 22.02.2005
Re: Prezzi liutai
Reply #11 - 05.09.2005 at 13:14:48
Print Post Print Post  
Quote:



Tra qualche giorno andrò a New York...conoscete qualche negozio di contrabbassi e strumenti ad arco??


Wink


Qui trovi l'indirizzo (è vicino Canal Street).
Buon Viaggio!
  
Back to top
 
IP Logged
 
marco_r
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 22
Joined: 22.02.2005
Re: Prezzi liutai
Reply #12 - 05.09.2005 at 13:17:03
Print Post Print Post  
Quote:

Tra qualche giorno andrò a New York...conoscete qualche negozio di contrabbassi e strumenti ad arco??


Wink


Scusate mi è partito il post!
Qui trovi l'indirizzo

www.davidgage.com
  
Back to top
 
IP Logged
 
rupy
YaBB Newbies
*
Offline


Quanto pesa!

Posts: 41
Joined: 23.07.2005
Gender: Male
Re: Prezzi liutai
Reply #13 - 05.09.2005 at 15:55:57
Print Post Print Post  
Giusto per comunicare anche la mia esperienza col ponte regolabile.
Lo ho fatto montare (confortato anche dall'opinione del liutaio) e devo dire di non avere riscontrato nessuna differenza sia nella quantità che nella qualità dell'emissione sonora sia con l'arco che pizzicato.
Inizialmente mi era servito essenzialmente per far fronte alle variazioni climatiche (a cui il mio strumento è piuttosto sensibile) ma in realtà i vantaggi (come ben sottolineato da Vito e da Giorgio) sono talmente tanti che mi associo nel consigliarlo a chiunque voglia effettuare questo passo.

E' comunque solo la mia personale esperienza ed è vero che altri contrabbassisti non si sognerebbero mai di farlo...

Ciao!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Controlbass
Junior Member
**
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 96
Joined: 05.06.2004
Re: Prezzi liutai
Reply #14 - 06.09.2005 at 05:20:01
Print Post Print Post  
Grazie Marco!

ho già mandato una mail per sapere come raggiungerli...

non mi hanno ancora risposto forse sono in ferie...boh


Wink

grazie a tutti
  
Back to top
 
IP Logged