Page Index Toggle Pages: [1] 2 3  Send Topic Send Topic Print Print
Very Hot Topic (More than 25 Replies) Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly recommended (Read 29974 times)
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly recommended
13.04.2004 at 08:57:30
Print Post Print Post  
Con grande piacere vi informo che è pronto il CD "Out!", realizzato da Giorgio Dini (contrabbasso) e Carlo Actis Dato (ance) per l'etichetta indipendente Silta Records.

Sul sito www.siltarecords.it troverete ulteriori informazioni sulla filosofia della label che grazie al supporto di spnsor riesce a contenere i costi e a pubblicare scelte musicali senza compromessi.

Le note introduttiva pubblicate all'interno del booklet del CD sono a cura di Corrado Canonici e Giancarlo Schiaffini. 

OFFERTA SPECIALE PER GLI ISCRITTI ALLA LISTA 'CONTRABBASSO ITALIANO': I PRIMI 30 CONTRABBASSISTI CHE RISPONDERANNO A QUESTA OFFERTA PROMOZIONALE POTRANNO RICEVERE GRATUITAMENTE IL CD (viene chiesto solo il pagamento delle spese postali: dovrete inviare in una busta € 2.00 in francobolli per la spedizione come posta prioritaria).
PER ADERIRE ALL'INIZIATIVA INVIARE EMAIL A info@siltarecords.it.

saluti a tutti
http:web.tiscali.it/giorgiodini
www.siltarecords.it
« Last Edit: 14.04.2004 at 12:35:38 by »  
Back to top
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member


Re: segnalazione speciale
Reply #1 - 13.04.2004 at 16:01:24
Print Post Print Post  
FORZA RAGAZZI!!!
Sentiamo cosa ha realizzato il nostro Giorgio.
Anche perchè ci devi spiegare in parole "facili facili" come sei materialmente riuscito a realizzare questo tuo progetto con SiltaRecords (es.:dove hai registrato?, lo sponsor lo hai trovato tu ...  quali sono le cifre di riferimento? ...)
Saluti
Vito

p.s.: Riccardo Donati ha realizzato il suo primo Cd con la collaborazione (credo totale) di una Cassa di Risparmio.
In generale, le banche hanno dei fondi da destinare a questo tipo di promozioni artistiche. Se si hanno i contatti giusti, o se la Banca reputa il progetto interessante anche in relazione alla pubblicità che di solito si appone sul retro del contenitore, allora si potrebbero realizzare progetti che uno magari non avrebbe mai pensato di realizzare. Ma Giorgio sicuramente ci indicherà questa sua strada.
  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: segnalazione speciale
Reply #2 - 13.04.2004 at 19:36:53
Print Post Print Post  
L'apporto dello sponsor è stato fondamentale per sostenere una parte importante dei costi.
Trattasi di una ditta che produce box insonorizzati per sale regia e recording studio, e quando ho loro prospettato l'opportunità di diffondere il loro nome presso un pubblico selezionato prevalentemente di musicisti (non necessariamente professionisti) ed appassionati hanno accettato.
Quindi il connubio è stato ideale, uno sponsor che ha attinenza con il mondo della musica. Visto che la musica che ho proposto non è facilmente fruibile da chi è estraneo a certe correnti musicali, temevo che questo potesse essere il vero ostacolo. Invece non è stato così e ho potuto pubblicare la mia musica senza compromessi.
Non sempre va bene così: alcuni sponsor possono essere interessati al progetto, ma poi cercano di imporre i loro gusti musicali e allora non ci siamo - diventerebbe come fare un jingle: sulle scelte musicali non bisogna accettare compromessi di sorta.
Certamente la strada dello sponsor è da battere il più possibile, ci vuole il giusto mix di ragionamento, calcolo, opportunità, conoscenze e buona sorte, nonchè cogliere il momento opportuno e utilizzare le giuste tecniche per proporre il progetto (nientemeno che gli strumenti del marketing moderno).
Scusa Vito, non posso dare cifre sui costi di questo progetto nel dettaglio, sono informazioni riservate.
Però posso dire che i costi sono:
- spese di registrazione: qui a seconda della situazione si può spendere pochissimo o tantissimo, a parità di risultato qualitativo! Chiaramente registrare 2 strumenti è piuttosto economico che non riprendere un'orchestra... ma sono certo che tutti voi avete un'esperienza a riguardo.
- costi di produzione CD: ne ho sentiti diversi, alla fine mi sono affidato alla SONY DADC in Austria che ha offerto il miglior rapproto qualità - prezzo. Se volete dei preventivi vi dò delle dritte volentieri su richiesta!
- elaborazione grafica: chi è bravo fa da sè e risparmia (io no, ahimè...). Se no si spendono sui 100-150 euro o di più se si tratta di un lavoro particolarmente lungo.
- SIAE: pesa esageratamente sul costo totale!

Scusate se sono stato prolisso...
  
Back to top
IP Logged
 
Fede
Senior Member
****
Offline



Posts: 257
Joined: 13.11.2003
Re: segnalazione speciale
Reply #3 - 14.04.2004 at 11:15:05
Print Post Print Post  
Beh, Carlo Actis Dato è un grande... l'ultima (e unica) volta che l'ho sentito dal vivo era proprio in duo con un altro contrabbassista (che anche lui mi piace molto), Federico Marchesano; ascolterò questo cd con molto piacere.

Non ho fatto nientaltro che inviare mail all'indirizzo suddetto, ora aspetto risposte, giusto? (sempre che non sia già il 31° contrabbassista che ci prova!)

E comunque... grazie!

Ciao
Fede
  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: segnalazione speciale
Reply #4 - 14.04.2004 at 11:48:19
Print Post Print Post  
La tua richiesta è pervenuta a Silta Records e ti arriveranno le istruzioni.

Federico Marchesano è molto bravo, vi consiglio il suo CD 'Città Densa' realizzato con Carlo Actis Dato e altri.
Nel CD usa anche il basso elettrico e c'è un interessante uso dell'effettistica elettronica. Molto diverso da quello che piace suonare a me, ma il CD è veramente ben fatto e gradevole. Gran lavoro di mixaggio - filosofia ben diversa da qulla del CD Out: in questa occasione ci siamo incontrati in studio dopo 5 anni che non suonavamo insieme ed abbiamo registrato 2 ore di musica da cui ho estratto il CD Out.

gd
  
Back to top
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member


Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #5 - 14.04.2004 at 13:02:29
Print Post Print Post  
Ho dimenticato di fare i miei complimenti a Giorgio. Quando realizzi qualcosa di "tuo", che va al di là del comune sentire, e comprendi le fatiche che poi sono ripagate dalla realizzazione completa del progetto, indubbiamente un plauso va rivolto a chi tale Idea è riuscito a portare a termine. A prescindere dall' approvazione o meno del contenuto del Cd. Auguro a questo lavoro ogni bene presente e futuro. Mi impegno, nel mio piccolissimo, a far mandare qualche brano su Radio Amicizia (credo che non vada oltre la provincia di Bari), sempre che tu sia d'accordo (e lo stesso deve essere per mio fratello che conduce questo programma di un' ora dal titolo Jazz, Fusion e dintorni). 
Ascolta Giorgio:
1)Dove hai inciso materialmente il Cd?
2)Se si prepara un buon Master fatto in casa, loro lo accettano oppure la sala d' incisione è sempre la soluzione migliore?
3)Cosa avete usato per la registrazione?
4)Quanti Cd vengono garantiti al minimo delle spese?
5)E' la SiltaRecords che poi lo immette nei canali di distribuzione?

Grazie in anticipo, Giorgio.

p.s.:Io ho sempre registrato la classica in sala di incisione o in luoghi (tipo chiese) dove veniva allestito il tutto. Oppure per la Rai quando fanno programmi qui giù da noi. Il massimo è stato incidere anche per Albano (che abita a 120 km da me) con una formazione da camera e ritmica a parte. Mi sono scelto un bel AKG e, cosa strana, nonostante fossi l' unico, nei ripieni il mio Orsetto si sente che è una bellezza (addirittura il tecnico del suono mi voleva isolare dietro un paravento, perchè da solo entravo anche nei microfoni dei violini). Ora forse comprendi la mia curiosità in fase di incisione Smiley.

  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #6 - 14.04.2004 at 14:00:41
Print Post Print Post  
Grazie Vito per tutta questa pubblicità (hai anche ri-titolato il post...) che a dire il vero un po' mi imbarazza.

Non pretendo che la musica che ho realizzato possa piacere a tutti, ma se può interessare sono stati i consensi che ho ricevuto in anteprima da varie parti a convincermi a pubblicarlo: Barry Guy per dire un nome mi ha dato un giudizio positivo e anche costruttivo per il futuro. Ed altri, come M. Wolf in Germania, un critico musicale inglese, poi Canonici e Schiaffini che hanno gentilmente scritto le note del booklet, molti mi hanno spinto a proseguire su questo percorso un po' accidentato.
A dire il vero c'è anche chi non ha gradito questa musica, per esempio Joachim Kuhn che mi ha spiegato con una lunga telefonata tutti i suoi motivi, e allora ho capito che veramente al di là del genere e della preparazione di chi ascolta quello che più conta è il gusto personale: può piacere oppure no. Ma tutti mi hanno detto che la cosa giusta è 'fare quello che ci si sente di fare' - vero nella musica e nella vita (non che voglia fare il filosofo ora...).

Ti rispondo:
1. certamente chiunque è autorizzato a 'passare' la musica per radio o quantaltro. Nessuna limitazione.
2. registrazione:
- la registrazione è avvenuta in una sala insonorizzata di dimensioni medio-piccole e non troppo assorbente nè riflettente.
Credo che in questa circostanza quello che più conta sia l'assistenza del tecnico del suono che ci sappia fare con i suoni 'acustici'.
Poi abbiamo mixato il tutto regolando suoni e livelli e solo successivamente ho personalmente eseguito la selezione dei brani al PC, creando il master definitivo su cui ho solo aggiunto una leggera enfasi sui bassi che forse sulle prime mancava un po'.
Il cbasso è stato registrato con 1 microfono a condensatore + pick up al banco mixer (uso Wilson piezoelettrico). A posteriori cambierei solo leggermente la disposizione del microfono per dare più 'legno' al cbasso, ma è anche un'esperienza che serve per il futuro. Scusa non ricordo che microfoni fossero, li ha portati il tecnico del suono (lui si fida solo di quei costosissimi vintage tipo Neumann...)
- master fatto in casa? perchè no, non cambia nulla se la qualità alla fine è buona. Il M° SCodanibbio ha registrato un CD in casa - il famoso 'Voyage that never ends' per la New Albion. Ma è solo un esempio.
Con una buona separazione ed assenza di rumori di fondo poi in post-produzione puoi migliorare i suoni ad un livello fino a pochi anni fa impensabile.
- Quantità minima: per produzioni industriali (come dicevo l'ho fatto da Sony Austria) il minimo è 500 pz. 
Altrimenti la duplicazione professionale ti permette di ordinare 100-200 pz senza sopportare la spesa del Glassmaster.
- La Silta Records è una mia creazione, ed abbiamo un accordo non esclusivo con Jazzos per la vendita dei CD via internet. 
Il punto è questo: mi sono trovato al punto che c'erano etichette ben contente di pubblicare il CD, ma chiedono un contributo alle spese esorbitante rispetto al costo reale, cioè si approfittano solo perchè così sei in un catalogo ufficiale e hai una distribuzione (tutta da verificare all'atto pratico). Io mi sono ribellato a questo, perchè vedo da un lato le Multinazionali del disco che monopolizzano il mercato e fanno cartello sui prezzi, poi la fetta più piccola della torta resta alle etichette indipendenti che però vivono sulle spalle dei musicisti (non voglio essere categorico, ma spesso è proprio così) a cui viene chiesto di finanziare il lavoro.
E allora nell'era di Internet e del marketing, ecco che Silta Records entra in gioco e propone la sua idea: no fine di lucro, scelte musicali a cura del musicista e nessun altro, sponsor che aiuta con i costi, distribuzione via internet e non al dettaglio. Obiettivo nr.1: diffusione della musica (... che si sa che con il jazz o giu di lì non si guadagna...)

alla prossima!
giorgio
  
Back to top
IP Logged
 
MrPC
Senior Member
****
Offline



Posts: 291
Joined: 23.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #7 - 16.04.2004 at 06:19:21
Print Post Print Post  
Complimenti ed in bocca al lupo!

Antonio
  
Back to top
 
IP Logged
 
Beppe
Senior Member
****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 330
Location: Azzano S. Paolo
Joined: 08.01.2004
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #8 - 16.04.2004 at 10:08:44
Print Post Print Post  
Complimenti e auguri anche da parte mia, nel mio piccolo cercherò di supportarti.

Una domanda: non so se lo hai già scritto (nel qual caso perdonami ma mi è scappato), per la registrazione hai utilizzato un programma di Hard Disk recording tipo CUBASE ?
  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #9 - 16.04.2004 at 20:47:55
Print Post Print Post  
Grazie molte, non pensavo che la presenza nella lista desse tanta pubblicità!

La registrazione è stata eseguita su hard disc ma non ti so dire che apparecchiatura e software sono stati usati per la verità, durante la registrazione e durante il mixaggio. Era tutto in dotazione dello studio e non sono stato attento a questi particolari.

Il 'post-mix', ovvero selezione e taglio e ri-equalizzazione finale è stata eseguita semplicemente su Nero Wave editor, con cui mi sono trovato benissimo.

ciao
  
Back to top
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #10 - 21.04.2004 at 12:30:57
Print Post Print Post  
BRAVO GIORGIO.
Ho ascoltato il tuo Cd "Out" e devo dire che mi è piaciuto, specie perchè è un linguaggio musicale che non coltivo molto. Ripeto, non sono un esperto in questo genere, ma come musicista ho apprezzato molto l' attenta ricerca di sonorità e stilemi che trascendono dal "comune sentire". Quando a Monopoli è venuta per un master Joelle Leandre, ho imparato molto su alcuni linguaggi che poi costituiscono lo specchio su una realtà sociale estremamente mutata nel corso di pochi decenni. Ecco, il vostro affresco musicale mi sembra che ben rappresenti questo coacervo di pensieri filosofici diversi, ma che alla fine si coaugulano appieno intorno al mondo che ci circonda. Il tutto espresso con grande e severa coerenza tecnico-interpretativa.
Ad maiora.
Vito

p.s.: Giorgio, la registrazione mi sembra abbastanza buona. Solo che ho avuto la sensazione che i suoni siano un pò "chiusi". Il tuo cb. sembra un pò ovattato, forse per ottenere una maggiore pulizia nei suoni. O magari è proprio una caratteristica del tuo strumento. Opinione personale: mi sarebbe piaciuta una riverberazione leggermente più accentuata ed un effetto di panpot più allargato. Ho come la sensazione che ci sia una notevole focalizzazione al centro di tutte le esecuzioni. Scusami per questa critica, ma è esattamente come ho vissuto il cd ai primi due ascolti. Chissà cosa ne pensano gli altri!! 
VAI GIORGIO...!!!
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #11 - 21.04.2004 at 22:07:52
Print Post Print Post  
Grazie Vito per il tuo commento sui contenuti musicali.
Per quanto concerne il suono del cb, a posteriori anch'io lo modificherei leggermente. 
Il CD è il risultato di 80% pick-up piezo + 20% microfono, credo in futuro in situazioni del genere incrementerò la quota microfono ma investirò anche un po' di tempo nel provare diversi posizionamenti del microfono stesso, come anche consigliatomi da Barry Guy che ha ascoltato il CD in anteprima.

grazie 
giorgio
  
Back to top
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
CD "OUT" di G.Dini/C.Actis dato
Reply #12 - 27.04.2004 at 14:51:05
Print Post Print Post  
Desidero ringraziare i partecipanti della lista Musicherie che hanno aderito all'iniziativa speciale Silta Records e tutti coloro che hanno contattato la Silta Records con suggerimenti, proposte e consigli.

Abbiamo quindi deciso di estendere l'iniziativa CD GRATIS per coloro che sono in ritardo, se interessati richiedere le modalità di invio a info@siltarecords.it.
Vi verrà semplicemente chiesto di inviare un francobollo a Silta records per l'invio del vostro CD!

A presto
www.siltarecords.it
  
Back to top
IP Logged
 
Beppe
Senior Member
****
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 330
Location: Azzano S. Paolo
Joined: 08.01.2004
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #13 - 30.04.2004 at 15:28:12
Print Post Print Post  
caro Giorgio

ho ascoltato il tuo CD, e mi piace un casino !!!!!

E' stata la mia colonna sonora durante una guidatina fino a Friburgo.

Non sto a fare un'analisi particolareggiata del lavoro, posso solo dirti che mi viene voglia di ascoltarlo....ergo mi piace. L'ho paragonato al primitivo di manduria che ho bevuto l'altra sera, per berlo (così come per ascoltare il tuo disco) ci vuole una certa preparazione, non è da tutti. Però attira e..... alla fine la bottiglia si svuota.

Per quanto riguarda il suono del CB io l'avrei preferito meno piezo e più mic (direi 5% e 95 %), per dargli più profondità e far sentire di più il legno (pa-tum, pa-tum)

una curiosità: come vi siete comportati con la siae per la registrazione dei brani ?

Anthony braxton non è nulla rispetto a Actis Dato

complimenti 

Beppe
  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #14 - 30.04.2004 at 19:39:03
Print Post Print Post  
Caro Beppe,
i tuoi complimenti mi fanno molto piacere e so che sono sinceri, visto che non ci conosciamo! Le tua parole (e quelle di altri che si sono espressi positivamente in privato) mi danno una grande motivazione e giustificano i sacrifici che si fanno per perseguire un obiettivo.

Concordo sulla critica al suono del cb, per motivi tecnici estemporanei in questa seduta di incisione non ho potuto fare altrimenti ma prossimamente è anche mio desiderio avere una percentuale di microfono più marcata.

Con la Siae tutto regolare: visto che i brani del CD non sono composizioni 'tradizionali' bensì improvvisazioni basate su appunti e idee musicali  di entrambi, tutti i pezzi sono registrati come composizioni mie e di Carlo al 50% ciascuno. Ho agito così su indicazione della Siae stessa e ho ovviamente dovuto pagare i diritti (sigh).

Scusa non sono in grado di comparare Carlo a Braxton, ma gli riferirò la tua opinione!
giorgio
  
Back to top
IP Logged
 
Alfredo_Ba.
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 4
Joined: 03.05.2004
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #15 - 03.05.2004 at 18:51:05
Print Post Print Post  
Ho ricevuto ed ascoltato il CD. Devo ammettere di aver iniziato l'ascolto con un po' di scetticismo, per un genere che reputavo difficile e temevo il CD mi annoiasse.

AL CONTRARIO!!! E' una musica davvero viva (come si legge nel libretto) e alla fine ero dispiaciuto che fosse già finito, ne volevo ancora ed ho riascoltato il CD 3 volte di seguito! Una musica ricca e molto godibile.

Sono sempre più convinto che in Italia abbiamo degli ottimi musicisti ed è un peccato che le uniche possibilità di ascoltarli sia tramite le etichette indipendenti, con poca diffusione.

B R A V I !!!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
dinibass
Global Moderator
*****
Offline


visitate www.siltarecords.it

Posts: 1304
Location: VA
Joined: 30.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #16 - 06.05.2004 at 21:28:20
Print Post Print Post  
Grazie anche a te Alfredo.

Devo informarvi che il plafond di CD in omaggio per i colleghi contrabbassisti (professionisti o dilettanti per me non fa differenza, se si tratta di amatori dello strumento!) è terminato.

Chi ne ha approfittato spero sia rimasto contento dell'iniziativa che - cosa più unica che rara nell'era del business - perlomeno gli ha portato a casa un CD gratis!

Chi non è riuscito ad approfittarne, per disinteresse o per pigrizia, beh, peggio per lui!
Scherzi a parte, resto a disposizione di chi voglia pormi quesiti, domande e curiosità e vi invito a visitare il sito www.siltarecords.it.

ps - una sfida: chie ha ascoltato il CD e NON gli è piaciuto, si faccia avanti: sarò anche contento di ricevere critiche e giudizi negativi, specialmente se ben motivati. Siamo tutti consapevoli che non esiste una musica che piace a tutti!
gd
  
Back to top
IP Logged
 
remigio
YaBB Newbies
*
Offline


W questo FORUM!!!

Posts: 16
Joined: 02.02.2004
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #17 - 09.05.2004 at 09:50:18
Print Post Print Post  
I miei sono i complimenti non di un vecchio professionista ma di un giovane studente di contrabbasso ma grande appassionato di linguaggi musicali meno inquadrati possibile(...non convenzionali!?!?).
Ringrazio prima di tutto Giorgio Dini che gentilissimo mi ha fatto partecipe del suo lavoro,è stato per me facile rimanere immediatamente,al primo ascolto,affascinato dalle sonorità di questo Duo adoro il jazz e sono un grande appassionato di musica etnica ho scoperto nei loro deliri espressivi entrambi i sapori!!!
Giudizi più tecnici li lascio ai professionisti...a me questo "OUT!" mi piace tantissimo,sentiti complimenti.
  
Back to top
 
IP Logged
 
vitoliuzzi
Ex Member
*****



Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #18 - 09.05.2004 at 10:28:30
Print Post Print Post  
Caro Giorgio,
io credo che tutti questi complimenti per il tuo lavoro e di Carlo siano realmente sinceri. Qualcuno potrebbe obiettare che quando un disco si riceve gratuitamente, ci si pone in uno stato d' animo più propenso a fornire un giudizio più "favorevolista" (permettimi questo neologismo). Ecco perchè ho deciso di riascoltarlo dopo qualche giorno e, per me che coltivo un genere totalmente differente (ma abbastanza attento ed informato sui nuovi linguaggi espressivi), mi è sembrato ancora più interessante. Una critica: non amo moltissimo quel tipo di espressione musicale che lega alle grandi doti tecniche la possibilità di far breccia nell' ascoltatore anche preparato. Il tecnicismo evoluto non basa solo la sua discorsività su gruppi di elementi eseguiti in maniera circense a velocità che tuttavia si confanno anche ai nostri attuali ritmi di vita (quindi giustificati). Ma sarebbe bello ascoltare questa forma di "tecnicismo evoluto" anche nei meandri di una cantabilità più soffusa, pur seguendo un linguaggio che tende a sviluppare nuove forme di espressività. Ecco, da profano, forse direi che queste mie osservazioni non hanno grande valore, ma almeno riassumono scientemente e con pacatezza d' animo, quello che è il mio pensiero su questo vostro ottimo lavoro. Direi che avrei preferito "anche" una maggiore cantabilità su alcuni standard ed una minore frenesia architettonica in alcuni frangenti più complessi. Il tutto detto con grande stima e ribadendo il principio del: "HIGLY RECCOMENDED".
Keep goin' on it

Vito Liuzzi
  
vito liuzzi
Back to top
 
IP Logged
 
MrPC
Senior Member
****
Offline



Posts: 291
Joined: 23.12.2003
Gender: Male
Re: Cd "OUT" di Giorgio DINI - higly rec
Reply #19 - 12.05.2004 at 06:38:42
Print Post Print Post  
Complimenti, il disco scorre godibile per tutta la sua durata, tanto che alla fine avevo ancora voglia di musica e così ho messo nel lettore "Out to lunch" di Eric Dolphy, tanto per dirti cosa mi hanno richiamato certi momenti del disco.
Unico appunto, del resto già fatto notare, il suono del contrabbasso, che risulta più un grosso basso elettrico (alla Ron Carter anni '70) con non un cb, ed è magari più adatto ad una musica elettrica, o a ritmiche rock- funkeggianti, ma che sinceramente è un po' stonante nel bel contesto del cd.

Ancora complimenti e grazie per l'opportunità di avermi fatto ascoltare un po' di buona musica.

Antonio
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: [1] 2 3 
Send Topic Send Topic Print Print