Benvenuto, Visitatore. Prego Connettiti
  News:
  HomeHelpCercaLogin
 
1  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Contrabbassi Mihaila Harsan
 in data: 05.10.2017 alle 15:31:03 
Iniziato da IlPersiano | Inviato da IlPersiano  
Carissimi,

ho visto dei contrabbassi del liutaio rumeno Mihaila Harsan, che pare sia uno dei più bravi li in Romania. A vederli sono meravigliosi! Acero fiammato e ben rifiniti. Mi da anche l'idea di una persona onesta.
Mi chiedevo, avete avuto esperienza di contrabbassi fatti da lui? Qualcuno di voi ne ha uno? O ne ha mai provato uno? I suoi contrabbassi partono dagli economici 2500 fino ai 5000€ di quelli professionali. Quindi magari preferirei sentire l'esperienza di qualcuno di voi con un contrabbasso piuttosto professionale Smilie
Da premettere che non mi serve per il classico, ma piuttosto sull'etnico-jazzy. Quindi cerco sia un buon suono di pizzicato che con l'arco.

Grazie in anticipo a tutti voi!

Occhiolino

2  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Re: EVAH PIRAZZI: ne vale la pena?
 in data: 28.04.2017 alle 13:46:49 
Iniziato da vitoliuzzi | Inviato da neroantico  
Ciao Vito.

Ho montato le Eva pirazzi standard.
La caratteristica fondamentale secondo me risiede nella facilità di articolare senza fatica con la sinistra, lo spessore è leggermente più grosso rispetto ad una normale corda in acciaio.
il pizzicato jazz ed orchestrale è buono.
A mio avviso sembrano delle obligato con steroidi.
con l'arco le trovo equilibrate, il timbro è scuro, rispondono bene dinamicamente. Unica pecca a capotasto con l'arco perdono un poco di definizione ed il timbro inizia ad essere un po plasticoso.

Giovanni

3  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Re: EVAH PIRAZZI: ne vale la pena?
 in data: 30.03.2017 alle 16:05:35 
Iniziato da vitoliuzzi | Inviato da bellystars  
Ciao a tutti. Io ho la muta weich sul mio strumento. Suono prevalentemente jazz. Sinceramente penso non meritino quel prezzo. Non sono poi così "weich" visto che hanno una tensione che va  dai 29 ai 31,5 kg. Le ho provate anche su altri strumenti a me risultano sempre un po troppo scure con un attacco quasi nullo. Con l'arco non sono male. Hanno un discreto sustain. Amplificate con un underwood guadagnano qualche stellina. Insomma sono indubbiamente delle buone corde ma appena posso le caccio via.

4  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Re: TECNICA: esercizio
 in data: 22.03.2017 alle 14:58:42 
Iniziato da vitoliuzzi | Inviato da Tom  
Buon pomeriggio;
In quanto neo-contrabbassista ringrazio enormemente il signor Liuzzi per la preziosissima pillola: è  esattamente ció che mi serviva.
Vado subito a provare

5  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Archi Francesi per contrabbasso
 in data: 19.10.2016 alle 12:21:12 
Iniziato da Dbass1981 | Inviato da Dbass1981  
Salve a tutti sono nuovo del forum. Sono alla ricerca di un arco professionale per contrabbasso per rimpiazzare il mio carbow L.N.M e sono orientato su un arco di produzione francese, avendo provato un Marcel Lapierre del mio maestro. Ma mi rendo conto dopo 1 mese di ricerche che archi di autori francesi in Italia si contano su una mano. L' America ed in particolare NewYork ne è piena invece. Dunque qualcuno potrebbe aiutarmi a trovare un arco francese?

6  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Ma QUALI corde??? questo è il (solito) dilemma!
 in data: 23.05.2016 alle 13:22:18 
Iniziato da Triplets | Inviato da Triplets  
Ciao bassistacci.... sono nuovo del forum e un pò in tutti i sensi (suono il CB da due anni e mezzo). Ho fatto un paio d'anni di insegnamenti Jazz ed ora faccio il conservatorio (jazz). Ho provato un pò di corde ragazzi eh...si.... e mi sono rotto di spendere. Ora... So che in ogni strumento ogni corda reagisce diversamente.... so che ogni parere è puramente soggettivo.... so che tutti i jazzisti al 96% usano spirocore... MA IO NON MI CI TROVO!!!!

Ma proseguiamo con ordine.... Ho due contra.

1- Contra cinese (Mavis da 600 euro tastiera cambiata, manico rifatto e settato decentemente) corde D'addario Helicore hybrid. Suono da Dio ,tutti mi dicono che con quel contra ho avuto un cxxlo della maxxxna. Ma con arco troppa fatica. Non mi piacciono.

2- Gewa Ideale. Corde di fabbrica non male con arco (molto molli e veloci) ma con pizzicato IMPRESENTABILI, ZERO sustain. Spendo 190 euro e monto allora le spirocore medium. Una botta da paura. Vibra tutto. Ma troppo tese, veramente troppo. Mi rallentano la sx e faccio molta fatica.
Acquisto allora le Spirocore weich (light).  Altre 185 euro fiducioso della dicitura LIGHT. Un pò meglio ma ancora troppo tese. Ho già speso troppo.

Il fatto è che al conservatorio suono un contra con le Pirastro original Flat, molto reattive all'arco , mosce col pizzicato ma smitraglio di brutto con le dita e questo mi da tanta ma tanta soddisfazione. Costano un botto (circa 220 euro spedite) e poi forse sono un pò troppo molli davvero per il jazz.

Il quesito quale sarebbe dopo tutto questa premessa (se ancora non vi siete addormentati)?

Le corelli. Modello SM 380 Medium. Chi le ha provate? sono morbide ho letto, quindi ok per lo smitragliamento, e poi costano 100 carte spedite. MA meglio le Forte o le Medium?  (leggendo che per le corelli Medium = light e Forte = medium di qualsiasi altra marca). Sono accettabili come sustain?
Faccio principalmente jazz,ma al conservatorio devo comunque studiare l'arco come seconda materia, quindi non posso montare corde troppo dure perchè comprometto la tecnica: il maestro di classico mi dice che sono troppo rigido e scarico troppa forza con l'arco. Ma per forza dico io!  Con le spirocore o le hybrid se non forzo un pò non entrano in vibrazione.

Insomma raga'... Le corelli col pizzicato un pò se la cavano?

Grazie!

7  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Impugnatura arco barocco.
 in data: 20.02.2016 alle 23:38:32 
Iniziato da pastorius | Inviato da pastorius  
Potreste aiutarmi con foto o altro su come impugnare e suonare l'arco barocco?
Grazie

8  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Re: Manico Gewa Ideale 3/4
 in data: 20.08.2015 alle 11:53:36 
Iniziato da Leo_77 | Inviato da vitoliuzzi  
http://www.gothsrl.it/prodotti.cfm?Categoria=Contrabasso&SottoCategoria=Tastiere...

Da qui comprendi come ci siano almeno due qualità di ebano. Ed i prezzi decisamente cambiano, come la scorrevolezza.


9  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Re: Manico Gewa Ideale 3/4
 in data: 20.08.2015 alle 11:47:46 
Iniziato da Leo_77 | Inviato da vitoliuzzi  
Allora è probabile che possa essere ebano ma non di prima scelta. Sovente la scivolosità di alcune tastiere in ebano può essere minore se la qualità non è delle migliori. Rimango a quello che ha detto il liutaio. Ad ogni modo dovrei provare lo strumento per capire meglio. Dopo 30 anni d' esperienza mi fido più della mia mano sinistra che dei colori. Ad ogni modo trovo strano che Gewa utilizzi vernici alla nitro sui suoi contrabbassi. Insieme a Hofner sono fra le aziende più affidabili.

10  Contrabbasso Italiano / Contrabbasso Italiano / Re: Manico Gewa Ideale 3/4
 in data: 20.08.2015 alle 11:04:23 
Iniziato da Leo_77 | Inviato da Leo_77  
Allora, innanzi tutto grazie per il ragazzo ma ho 38 anni...
Merula non l'ho potuto contattare perché è chiuso per ferie. Il contrabbasso credo proprio che sia un Gewa originale, a parte l'etichetta all'interno ho la garanzia con il seriale che corrisponde.
Il chitarrista del mio gruppo (uno di quelli che porta la chitarra a lucidare una volta al mese) ha chiamato il suo liutaio e ha fornito una versione fuori dalle parti.
In sostanza ha detto che i manici di ebano non sono completamente ed uniformemente neri, lo si può vedere anche sul web cercando qualche immagine. Se il manico non è in ebano viene verniciato con una vernice molto resistente tipo nitro per coprire il legno chiaro e questa difficilmente scolora.
Con i manici di ebano viene semplicemente dato un colorante a base di acqua (non ricordo il nome) che può venire via.
Il colore sta venendo via dal lato dove la tastiera si attacca al manico punto che non dovrei toccare se avessi l'impostazione della mano corretta. Perdonate, sono un bassista. Occhiolino
Questa è la versione di un liutaio.
Pareri?
Grazie.

hosting by